Indietro
menu
l'incontro tra forlenza e sportelli

Il prefetto in visita al Comando provinciale dei carabinieri

In foto: da sinistra il colonnello Sportelli e il prefetto Forlenza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 24 ago 2020 16:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina il prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza, insediatosi lo scorso 27 luglio, si è recato in visita istituzionale presso il Comando provinciale carabinieri di Rimini. La massima autorità di Governo a livello provinciale è stata ricevuta dal comandante Giuseppe Sportelli. Nel corso dell’incontro il colonnello Sportelli, dopo aver descritto il dispositivo di controllo del territorio posto in essere dall’Arma, con l’impiego quotidiano di almeno 50 pattuglie in tutta la provincia, ha rappresentato al prefetto le principali problematiche del capoluogo e della provincia riminese, con riferimento anche all’attuazione e all’osservanza delle prescrizioni del Covid-19, fornendo preziosi spunti di riflessione sulla situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Il comandante ha poi illustrato al prefetto tutte le articolazioni dell’Arma presenti sul territorio, sia della componente territoriale che di quella forestale, analizzandone competenze e risultati operativi conseguiti nell’anno in corso. Il prefetto ha sottolineato la già rinomata e perfetta collaborazione sinergica che sussiste tra gli organi della Prefettura e quelli dell’Arma dei carabinieri, soffermandosi sulla fondamentale importanza delle funzioni e dei compiti attribuiti alle varie Stazioni, fondamentale presidio dello Stato e, allo stesso tempo, punto di riferimento imprescindibile per il cittadino.

Forlenza ha espresso anche il suo apprezzamento per l’impegno e la dedizione sin qui profusi dai militari, soprattutto in occasione della fase più acuta dell’emergenza coronavirus. Il prefetto inoltre ha rinnovato il suo apprezzamento per lo sforzo profuso nello svolgimento dei numerosi servizi in questo periodo estivo, caratterizzato da elevata affluenza di turisti sulla riviera romagnola. Dopo aver firmato l’Albo d’Onore nell’ufficio del comandante provinciale, è stato accompagnato per una visita all’interno del Comando provinciale, dove ha incontrato il personale dipendente e dove ha potuto constatare di persona il dispositivo di controllo del territorio in atto in quel momento nella provincia di Rimini, nonché i sistemi tecnico-informatici quotidianamente utilizzati dai militari.

Notizie correlate