Indietro
menu
richiama l'obiettivo comune

Dopo le schermaglie, per Ferragosto auguri "riconcilianti" del sindaco Tosi

In foto: Renata Tosi, sindaco di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 13 ago 2020 14:07 ~ ultimo agg. 17:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo giorni di dibattito intenso su diversi fronti, dalla settimana rosa agli assembramenti, con non poche accese schermaglie il sindaco di Riccione Renata Tosi, al suo augurio di Ferragosto, affida un pensiero di “riconciliazione” e richiama “il lavoro fatto tutti insieme in Romagna, pur da posizioni diverse, con umori e frenate, ma con un obiettivo comune“. Un augurio particolare il primo cittadino lo rivolge anche al presidente della Regione Stefano Bonaccini, riconoscendogli di avere “combattuto dalla stessa parte e per la stessa Romagna“.

Un pensiero affettuoso agli operatori sanitari dell’ospedale Ceccarini a cui il giorno di Ferragosto la città offrirà il pranzo cucinato dai ristoratori riccionesi.

Da ultimo, ma non per ultimo, il sindaco rilancia l‘appello alla responsabilità nel vivere eventi e momenti offerti dalla città.

Il saluto di Ferragosto del sindaco Tosi

Festa dell’estate, festa popolare di massa, la festa di quando quasi tutti sono in ferie. Per me Ferragosto è prima di tutto l’Assunzione di Maria e una ricorrenza importante per Riccione come comunità unita di cittadini. Con questo spirito vorrei rivolgere a tutti i riccionesi un augurio di buon Ferragosto 2020. 

Questo Ferragosto è sicuramente diverso dagli altri anni. Lo sentiamo tutti che questo 2020 ci ha profondamente cambiati. Credo però che ci abbia resi anche più responsabili, più attenti e consapevoli, come comunità e come singoli cittadini. Riccione ha capito fin da subito cosa vi fosse in gioco, in questo anno particolare e in quest’estate sorprendente: la nostra continuità, come comunità e come economia. Riccione è sempre stata proiettata verso il futuro e anche negli ultimi mesi abbiamo guardato avanti. Nel momento più buio, quando c’era da spingere per avere la possibilità di avere un’estate, Riccione ha fatto sentire la sua voce. Riccione ha rivendicato il suo ruolo, ha voluto difendere la sua economia e il suo lavoro. Anche se con divergenze, differenze di posizioni, umori e frenate, in Romagna abbiamo lavorato tutti insieme, perché il nostro è un obiettivo comune. 

Grazie ai mie operatori che non hanno fatto mancare la loro voce in quel coro che dalla città si è alzato subito per chiedere di aprirsi agli italiani e non di chiudersi. A voi va il mio più sincero augurio di buon Ferragosto.

Auguro buon Ferragosto, al prefetto Giuseppe Forlenza e a tutti gli uomini delle Forze dell’Ordine, polizia locale e volontari della protezione civile per l’impegno e il duro lavoro. 

Augurio che rinnovo e rivolgo al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, perché – appunto – abbiamo combattuto dalla stessa parte e per la stessa Romagna, per il suo turismo, per le sue imprese e per i suoi cittadini.

Auguro buon Ferragosto agli operatori sanitari del “Ceccarini” che non dobbiamo dimenticare, solo perché oggi ci sentiamo più forti. A tutti loco la città di Riccione offrirà e porterà il pranzo, il 15 agosto in Ospedale, cucinato da ristoranti, alberghi e piadinerie della nostra comunità. 

Auguro buon Ferragosto a tutta la nostra comunità dai grandi orizzonti. 

Come non ho mancato di fare negli ultimi giorni, però, a tutti ribadisco il mio appello alla responsabilità nel vivere i vari eventi e momenti che Riccione offre in questo periodo importante dell’anno. Con sicurezza, rispetto verso gli altri e verso noi stessi