Indietro
menu
niente sconti

Corda tesa in strada, due Comuni pronti a costituirsi parte civile

In foto: il sindaco Parma
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 10 ago 2020 19:32 ~ ultimo agg. 19:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I Comuni di Santarcangelo e Poggio Torriana sono pronti a costituirsi parte civile nel processo penale a carico dei responsabili di quanto accaduto il 28 luglio scorso in via Andrea Costa, “quando una corda tesa da una parte all’altra della strada ha causato la caduta di una ragazza in sella al suo scooter”.

Il sindaco di Santarcangelo, Alice Parma, che ha ringraziato i carabinieri clementini per il prezioso lavoro svolto nell’individuazione degli autori, spiega: “Il fatto che ad essere denunciati, al momento, siano due ragazzi, uno maggiorenne e uno minorenne non fa che aumentare lo sgomento per un’azione che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi di quelle subite dalla ragazza coinvolta, alla quale rinnoviamo l’augurio di pronta guarigione. In considerazione della gravità dell’episodio, insieme all’amministrazione di Poggio Torriana, Comune di residenza della ragazza, stiamo valutando con i nostri legali le modalità di costituzione in sede processuale“.

Il primo cittadino lancia infine un appello ai genitori di ragazzi e ragazzini protagonisti nell’ultimo di alcuni atti vandalici avvenuti in città: “Riteniamo ancora più importante e indispensabile aprire un dialogo soprattutto con quelle famiglie che attraversano momenti difficili, per affrontare i quali è possibile avvalersi anche della rete di servizi presente sul nostro territorio a partire dal Centro per le Famiglie. Questa e altre strutture professionali offrono infatti informazioni e consulenze per affrontare la vita familiare e le difficoltà che si incontrano nella crescita dei giovani”.