Indietro
venerdì 18 settembre 2020
menu
Basket D

Altro colpo dei Villanova Tigers: firmato il forte lungo Artem Russu

In foto: Russu con la divisa Tigers
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 1 ago 2020 12:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Colpo Villanova. I Tigers firmano uno dei centri più forti della serie D emiliano-romagnola: Artem Russu. Classe 1994, 196 cm, “Arti” (così è chiamato da amici e avversari) può anche occupare lo spot di 4, ed è giocatore dalla doppia dimensione: ‘mastino’ difensivo e ottimo produttore in attacco.

Nell’ultima stagione disputata con la maglia del Grifo Imola viaggiava a 18.6 punti di media gara (371 in 26 partite, con un best score di 35), catturando circa 12 rimbalzi. Giocherà con la maglia #8. Per Arti in realtà di tratta di gradito ritorno: il forte lungo aveva già vestito la canotta biancoverde nella stagione 2015/2016, in Promozione.

“Arti è un ottimo elemento che siamo orgogliosi di inserire nel roster – dichiara il ds Simone Stargiotti –. Le cifre parlano da sole. Quello che i numeri non dicono, invece, è l’entusiasmo con cui il ragazzo ha accettato la proposta e la disponibilità a far parte di questo gruppo”.

Il roster dei Villanova Tigers griffati per la terza stagione consecutiva Rose&Crown, va ad acquistare un volto sempre più definitivo. La società di Villa Verucchio, fresca di collaborazione con la Santarcangiolese, ai confermati Matteo Saccani (capitano) e Michele Rossi, alla grande novità Giacomo Zannoni, all’ala piccola Francesco Panzeri e al giovane centro Filippo Bollini, aggiunge ora il 26enne Russu, già in forza alla Santarcangiolese nella stagione 2018/2019 in CSilver.

“Arti è un ottimo acquisto, dentro e fuori dal campo, siamo contenti di riabbracciarlo e non vediamo l’ora di vederlo allenare in questa squadra che si configura come un importante mix di esperienza e gioventù” commenta il presidente Lorenzo Meluzzi.

E il giocatore che dice?

Dopo la C a Santarcangelo e un anno alla grande a Imola, ritorni in serie D e a Villa Verucchio, dove peraltro hai già giocato. Cosa ti ha spinto a questa scelta?
“Ho accettato senza esitazione la proposta dei Tigers perché mi piace il progetto messo a punto con la Santarcangiolese basket dove peraltro ho giocato in serie C, due stagioni fa. È una società che ambisce a crescere e voglio far parte di questa avventura”.

Ritrovi compagni di squadra come Zannoni. Cosa ti aspetti da questa stagione sportiva?
“Shaq è un grande giocatore con il quale ho avuto il piacere di giocare a Santarcangelo. Conosco anche altri Tigers come Panzeri, Saccani e Buo: non vedo l’ora di allenarmi con loro. Penso che la società abbia allestito un’ottima squadra e ci auguriamo di stare nei posti alti della classifica”.

Il Covid ha interrotto una stagione in corso. E anche gli allenamenti ora sono un po’ strani. Con quale spirito ti presenterai in campo? Ti stai allenando?
“Il Coronavirus purtroppo ha interrotto la scorsa stagione a me positiva , purtroppo non si sa quando potremmo tornare in campo però sicuramente mi sto tenendo in forma. Sinceramente non vedo l’ora di iniziare a stare in palestra con i miei nuovi compagni e con il nuovo coach che non conosco ma di cui mi dicono un gran bene. Coach, ci sono”.

Cosa porterai in dote a Villa Verucchio?
“La mia esperienza, tanta carica agonistica e indubbiamente tanto entusiasmo!”.

Su questa sponda del Marecchia il pubblico è numeroso e anche molto caldo. È pronto ad adottarti. Cosa vuoi dire ai supporter?
“È risaputo che la Tigers Arena abbonda di pubblico e di una curva ‘infuocata’. A questi tifosi prometto di dare il mio massimo in campo e fuori. Non vedo l’ora di sentire risuonare dagli spalti l’urlo: Forza Tigers!”.