Indietro
menu
in piazza I maggio

Al Mystfest il blackout rende magica la serata con Morgan e Avati

In foto: al buoi della piazza l'assolo di Morgan
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 2 ago 2020 16:58 ~ ultimo agg. 3 ago 11:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un inizio divertente e pieno di aneddoti sul cinema grazie al maestro Pupi Avati, poi nel pieno della chiacchierata mentre racconta di come è iniziata la sua storia da regista, un blackout cittadino e l’intera piazza al buio. In qualsiasi altro evento sarebbe stata una sventura, ma non al Mystfest di Cattolica, dove il mistero è di casa. E così, nel buio più totale, in un’atmosfera surreale illuminata solo dalla luna piena, a sorpresa è salito sul palco di piazza I Maggio Morgan e con un assolo acustico al pianoforte ha emozionato e “illuminato” il migliaio di persone in platea. Bach, Bethoveen, i Queen in un viaggio musicale intenso, fino al ritorno della luce e agli applausi entusiasti di tutti.

Un fuori programma inatteso e imprevisto ma che ha reso magica la seconda serata dell’evento della Regina. A Morgan è stato consegnato il secondo premio Andrea G. Pinketts, dedicato all’irriverente e geniale scrittore noir, innamorato della città, del festival e non a caso soprannominato “Lo sceriffo di Cattolica”. Sul palco per la consegna, insieme al sindaco Mariano Gennari anche, la madrina della serata Barbara Castaldi e Elisabetta Friggi dell’associazione Pinketts che ha donato a Morgan la lettera che la madre dello scrittore milanese gli ha scritto.

Il Mystfest prosegue questa sera, domenica 2 agosto alle 21 all’arena della Regina di Cattolica con la proiezione de L’arcano Incantatore di Pupi Avati e un suo regalo al pubblico di Cattolica.