Indietro
menu
In forma privata

Al cimitero la cerimonia per Zavoli, di nuovo vicino all'amico Fellini

In foto: la cerimonia per Zavoli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 8 ago 2020 15:19 ~ ultimo agg. 9 ago 12:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con una cerimonia strettamente privata, Rimini ha dato questa mattina l’ultimo saluto a Sergio Zavoli, che da oggi si trova nel cimitero della città a pochi passi di distanza dal luogo in cui riposa Federico Fellini.
È stato esaudito in questo modo il desiderio del giornalista scomparso mercoledì scorso di tornare alla città del suo cuore, dei suoi affetti, e stare per sempre accanto al grande regista e amico di tutta una vita.
A rendere l’estremo saluto la moglie Alessandra, la figlia Valentina e il Vescovo di Rimini, Monsignor Francesco Lambiasi, il sindaco Andrea Gnassi.

Nella sua benedizione, il Pastore della Chiesa riminese ha voluto unirsi e partecipare ‘al dolore dei famigliari e di tanta gente’ ricordando Sergio Zavoli come un uomo che ha cercato Dio ‘con il mistero, non come enigma’. Un uomo che di sé diceva ‘credo di credere’ e dunque aveva con la fede un rapporto intenso, ispirato, segnato in profondità.
Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, nell’esprimere a nome della città il cordoglio ad Alessandra e Valentina e ringraziando per le toccanti parole il Vescovo Francesco Lambiasi, ha voluto ricordare Zavoli come ‘un amico e un grande italiano, un figlio di Rimini che sarà per sempre nel cuore della gente’.

Il servizio sulla camera ardente: