Indietro
menu
Ritorni ma anche nuovi arrivi

VisitRimini segnala il ritorno dei turisti stranieri

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 22 lug 2020 15:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nonostante le difficoltà, causa covid, dell’aeroporto di Rimini (vedi notizia), i turisti stranieri stanno tornando in città. Lo segnala VisitRimini in una nota in cui parla, nell’ultima settimana, di arrivi da Germania, Svizzera, Francia e Belgio.

Le modalità, si legge, variano da struttura a struttura. Si vede sia una riconferma delle presenze consolidate che ritornano ai lidi di sempre, sia l’arrivo di nuovi clienti alle loro prime vacanze in riviera.

VisitRimini ha interpellato alcuni alberghi: all’Hotel Acquario di Torre Pedrera stanno tornando i clienti stranieri abituali, così come all’Hotel Aurea di Miramare mentre a Viserbella, all’Hotel Oxygen, ci sono nuovi clienti che arrivano tramite i Tour Operator e le Online Travel Agency. Anche da alcune strutture di Bellariva segnalano numerosi arrivi che prenotano tramite i portali online, con conferme spesso last minute.

Rimini, si legge ancora nella nota, sta intercettando anche il flusso dei turisti residenti in Nord Europa, ma originari dell’Est e del Sud, che in passato tornavano ai loro paesi di origine per le vacanze. Oggi, date le restrizioni, non riescono a farvi ritorno e scelgono Rimini per le loro ferie. I turisti d’oltralpe sono incentivati dal fatto che al ritorno dall’Italia non è richiesto il periodo di quarantena e Rimini può essere raggiunta comodamente in auto o con i mezzi pubblici e offre opportunità di divertimento all’aria aperta anche per i più piccoli.

VisitRimini ha intervistato Jean Paul, medico francese, in vacanza a Viserbella per una settimana con la famiglia, che ha raccontato: “Veniamo qui in vacanza da una decina di anni e anche quest’anno non abbiamo voluto mancare. Ci piace Rimini, ci troviamo bene e ci sentiamo ben accolti. Italiani e Francesi sono cugini e quindi ci è sembrato giusto tornare. Quest’anno è tutto più tranquillo, perché molti restano a casa per paura del virus. Anche i Francesi hanno paura, ma da medico posso dire che qui vengono prese tutte le precauzioni del caso per evitare il contagio. Non c’è differenza rispetto a quanto avviene in Francia. Io non ho difficoltà a consigliare di venire a Rimini senza particolari preoccupazioni“.

Notizie correlate
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini