Indietro
menu
tensione a villa verucchio

Ubriaco minaccia i passanti e ferisce un carabiniere

In foto: i carabinieri di Novafeltria
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 29 lug 2020 14:40 ~ ultimo agg. 14:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serata agitata a Villa Verucchio, dove ieri i carabinieri di Novafeltria sono intervenuti in via Tenuta per riportare alla calma un uomo completamente ubriaco che minacciava e infastidiva i passanti. Urla, insulti, gesti intimidatori nei confronti di chiunque passasse di lì. E all’arrivo della pattuglia la situazione non è cambiata. Anzi, se possibile, è addirittura peggiorata. L’ubriaco, un 30enne pakistano, residente a Verucchio, prima si è rifiutato di mostrare i documenti poi si è scagliato contro i militari spintonandoli. A causa dell’equilibrio precario, lo straniero è finito a terra e mentre un carabiniere si avvicinava per aiutarlo a rialzarsi, lui gli ha sferrato un violento calcio al costato.

Dopo vari tentativi, il pakistano è stato caricato sulla vettura di servizio, dove però ha continuato ad agitarsi, a sputare e ad inveire contro i militari. Stesso comportamento aggressivo tenuto anche in caserma, dov’è stato necessario l’intervento di una seconda pattuglia e anche di un’ambulanza del 118. Uno dei militari ha riportato delle contusioni poi refertate dai medici del pronto soccorso di Novafeltria: per lui una prognosi di 5 giorni.

Smaltita la sbornia, l’uomo è stato dichiarato in arresto per resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e per il rifiuto di fornire le proprie generalità. Questa mattina è comparso in tribunale, dove il giudice ha convalidato l’arresto. Il pakistano ha patteggiato ed è stato condannato ad una pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione con pena sospesa poiché incensurato.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO