Indietro
menu
Tra cantieri e normative

Lungomare e sicurezza. A Viserba arriveranno i fittoni a scomparsa

In foto: i fittoni attuali
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 27 lug 2020 13:12 ~ ultimo agg. 13:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel tardo pomeriggio di domenica il 118 è intervenuto sulla spiaggia di Viserba per soccorrere una persona che si è improvvisamente sentita male. L’ambulanza si è fermata in via Dati un centinaio di metri prima dell’accesso allo stabilimento, all’altezza di via Polazzi, dove comincia la zona pedonalizzata delimitata da fittoni in cemento che impediscono l’accesso ai veicoli. Gli operatori hanno percorso il tratto a piedi spingendo la barella per poi accedere in spiaggia e, dopo il primo intervento sul posto, accompagnare la persona in ambulanza all’ospedale per i necessari accertamenti.

Nel giro di breve, tra i passanti e sulle pagine social locali, si è aperta la questione dell’accesso dei mezzi di soccorso sul nuovo lungomare: l’alternativa per aggirare il blocco della Ztl al momento è risalire dalla ferrovia lungo le strade portano al mare.

I fittoni, oltre a preservare la pedonalizzazione, rispondono alle normative di sicurezza antiterrorismo introdotte dopo i fatti di Nizza (come avviene, ad esempio, in centro storico). I fittoni in cemento sono provvisori, per il lungomare di Viserba – fa sapere l’Amministrazione Comunale – sono previsti nel progetto definitivo i fittoni a scomparsa (pilomat) con chiave di accesso per mezzi di soccorso e di servizio. Saranno installati quando sarà completato l’intervento del nuovo lungomare, ancora in corso su alcuni tratti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione