Indietro
menu
La banda dello spray

Le condanne per la tragedia in discoteca a Corinaldo. La banda agì anche a Rimini

In foto: i soccorsi a Corinaldo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 31 lug 2020 08:51 ~ ultimo agg. 13:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per i sei componenti della ‘banda dello spray’ ritenuta responsabile della strage alla discoteca “Lanterna azzurra” di Corinaldo sono arrivate condanne a pene comprese tra i 10 e i 12 anni e quattro mesi di carcere. Si tratta dei giovani del modenese che entrarono in azione la sera tra il 7 e l’8 dicembre 2018 nella discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo per commettere furti con strappo utilizzando spray al peperoncino: nella calca persero la vita cinque adolescenti e una madre 39enne. La sentenza è stata emessa in abbreviato dal gup del Tribunale di Ancona Paola Moscaroli. Le pene tengono conto della riduzione di un terzo per il rito abbreviato. La sentenza ha confermato l’omicidio preterintenzionale, dall’impianto accusatorio cade l’accusa associativa.

Gli arresti, da parte dei Carabinieri, avvennero nell’agosto 2019. Alla banda, che aveva frequentato negli anni scorsi i grandi eventi estivi in Riviera, sono attribuiti anche colpi nel riminese. 12 i colpi accertati da parte di membri della banda, a Bologna, Ravenna, Rimini, Forlì e Cesena.

Altre notizie
di Redazione
di Andrea Polazzi
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO