Indietro
menu
Attraverso il Suap

Lavoro nel turismo. Il Comune di Riccione mette a disposizione banca dati

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 lug 2020 14:58 ~ ultimo agg. 14:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’iniziativa lanciata durante il lockdown, pensata per dare una possibilità di impiego a chi rischiava di non trovarlo nel turismo favorendone il ricollocamento nelle attività agricole, l’ufficio Sportello Unico della attività produttive del Comune di Riccione (Suap)  il Comune di Riccione ha attivato una nuova iniziativa per mettere in contatto chi offre e chi cerca lavoro nel settore del turismo.

Il Suap ricontatterà chi in aprile aveva presentato la domanda per l’agricoltura, e a titolo informativo, comunicherà le nuove possibilità di impiego nel turismo. Il Suap metterà in contatto i lavoratori stagionali con hotel e pubblici esercizi che hanno bisogno di assumere. Al momento sono 286 i lavoratori che riceveranno un’informazione dal Comune circa le possibili offerte di lavoro da parte di hotel e dai pubblici esercizi.

“Sono molti gli operatori che in questi giorni hanno riferito di avere difficoltà nel trovare lavoratori disposti a fare la stagione – spiega il sindaco di Riccione Renata Tosi – E’ per questo che abbiamo pensato di utilizzare la banca dati in nostro possesso raccolta nei mesi della chiusura per il Covid e utilizzarla oggi per mettere in contatto domanda e offerta nel turismo. Nei mesi del lockdown sembravano lontane le riaperture di hotel e ristoranti, oggi sono realtà avviate che hanno difficoltà a reperire personale. I motivi sono diversi, dalla stagione partita in ritardo, agli aiuti e sussidi che invece di traghettare il lavoratore da un impiego all’altro diventano un ostacolo”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione