Indietro
domenica 25 ottobre 2020
menu
Basket B

È RivieraBanca il nuovo main sponsor di Rinascita Basket Rimini

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 7 minuti
mar 28 lug 2020 11:25 ~ ultimo agg. 7 ago 10:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 7 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È il giorno della presentazione del nuovo main sponsor di Rinascita Basket Rimini: RivieraBanca, che con il suo logo prenderà il posto sulle canotte biancorosse di Albergatore Pro. La location scelta è l’Auditorium di RivieraBanca (via Marecchiese, 227 – Rimini).

Presenti al tavolo dei relatori il presidente di RBR, Paolo Maggioli, e l’amministratore delegato, Paolo Carasso. insieme ai vertici dell’Istituto di credito.

Simone Campanati: “Oggi è una giornata importantissima, tutti gli eventi che organizziamo sono molto più di una conferenza stampa. Presenteremo il nuovo main sponsor, ma non possiamo non ricordare lo sponsor che ci ha accompagnato in questi primi due anni. Sono due giovani che hanno creato, come noi, da una pagina Facebook la loro attività: Daniele Sarti e Gianmarco Montanari di Albergatore Pro”.

Daniele Sarti, titolare di Albergatore Pro: “Sono stati due anni molto molto emozionanti, più emozionanti del previsto. L’unico rammarico è che abbiamo iniziato tardi e finito un po’ prima, quindi solo in pratica un anno solare. Però è stato molto intenso, abbiamo vissuto a bordo campo tutte le partite, anche in trasferta. Siamo contenti di quello che è stato fatto, di quello che la squadra ha fatto e siamo contenti di lasciare il testimone a un’azienda che è del territorio come noi e che rispecchia anche i valori della squadra”.

Gianmarco Montanari, titolare di Albergatore Pro: “È bello essere qui in questa sala, per me amica. Vorrei fare i complimenti alla società, oltre al pubblico che abbiamo ammirato ed elogiato per tanto tempo perché i progetti che ci hanno raccontato Davide (Turci, DS di RBR) e Paolo (Carasso, ndr) all’inizio dell’avventura poi sono diventati realtà. Quindi abbiamo visto i primi passi di questa creatura, abbiamo visto una società crescere con un pubblico che si è stretto intorno alla squadra e ha creato un movimento che per me va oltre quello che era immaginabile all’inizio, almeno dal mio punto di vista. Quindi è stato bellissimo accompagnare questi passi, sappiamo che il progetto è ambizioso, quindi ci saranno altre puntate ancora più belle di quelle che abbiamo vissuto. Io porterò sempre nel cuore la trasferta a Bologna dell’anno scorso con la vittoria finale oltre che il derby di quest’anno con il Cesena, e sono molto contento di passare il testimone a persone che conosco, con cui abbiamo già lavorato in passato e con le quali lavoreremo in futuro. È un piacere essere qui e assistere a questo altro grande passo per la società”.

Paolo Carasso, A.D. Rinascita Basket Rimini: “Vorrei ringraziare Daniele e Gianmarco a nome della società. Sono stati eccezionali: hanno creduto nella nostra idea, nel nostro programma sportivo, nel nostro progetto quando ancora eravamo in serie C Gold e ci sono stati veramente di grande aiuto. Oltre a credere in noi quando ancora eravamo piccoli, eravamo appena nati, loro hanno abbinato anche una grande capacità imprenditoriale, sono stati i nostri primi grandi tifosi. E quando ci siamo messi a parlare per un possibile rinnovo come main sponsor per la stagione futura, saputo dei contatti che avevamo con questa nuova realtà, sono stati i primi ad essere contenti e a fare un passo indietro per lasciare il campo a un’azienda ancora più importante e più grande. Di questo li voglio ringraziare a nome di tutta la società. È chiaro che dentro il nostro cuore abbiamo la voglia che non ci abbandonino, che continuino a stare con noi, oltre che come tifosi: noi abbiamo una speranza infinita di continuare a vederli sulla nostra maglietta da gioco. Questo è un grande sogno, loro lo sanno, e quindi li abbiamo invitati più volte a pensarci perché sarebbe una continuità eccezionale per noi e anche per loro. La porta non è aperta, è apertissima. Grazie, ragazzi, ancora!”

Paolo Maggioli, presidente RBR: “Vorrei ringraziare i ragazzi che hanno abbracciato questa avventura dall’inizio e credo abbiano dato un contributo importante in termini di entusiasmo e di passione e spero tanto che non abbandonino il progetto. Questo è un progetto, lo abbiamo detto tante volte, nel quale c’è certamente posto per tutti. Noi auspichiamo che loro restino con noi. È chiaro che oggi mettiamo un altro tassello di questo progetto: noi abbiamo sempre detto che questa era un’iniziativa che non doveva durare due anni, tre anni, ma che ci auguravamo potesse avere un respiro molto lungo, come siamo abituati a fare nelle nostre attività, nelle nostre imprese, nelle nostre iniziative. È chiaro che crescendo anche in termini di ambizioni si adegui il progetto e quindi siamo qui anche per questo. Dalle prime volte che abbiamo iniziato a vederci abbiamo detto: “va là che alla fine ci deve essere una banca come sponsor di riferimento”. Ce lo dicevamo un po’ scherzando, ma è accaduto davvero. Questo ci fa molto piacere, credo sia testimonianza che questo sia davvero un progetto dei tifosi, della città, degli imprenditori, di chi ci vuole entrare che è già molto molto solido di suo, ma che è anche molto radicato sul territorio”.

Fausto Caldari, presidente RivieraBanca: “Condivido le parole del presidente Maggioli quando parla di un progetto di un intero territorio. È una frase che mi piace perché effettivamente deve diventare il progetto di tutti. Spendo solo due parole per presentarvi RivieraBanca, istituto di credito nato poco più di un anno fa dall’unione fra Rimini Banca e Credito Cooperativo di Gradara. RivieraBanca nasce quindi dalla fusione di due anime. Un connubio che la rende unica nel suo genere nel nostro territorio e non solo. Oggi è una giornata di festa, di grande entusiasmo, di grande coraggio, per credere in un settore legato allo sport. Dobbiamo credere ai valori del mondo sociale, giovanile perché anche questo vuol dire sport. Noi di RivieraBanca ce la metteremo tutta e speriamo nascano le condizioni perché questo connubio diventi sempre più gratificante e redditizio. Quella giusta e sana ambizione che anima il nostro operato mi auguro possa costituire il propellente necessario per spingere questa società verso l’anno. Forza RBR, Rinascita Basket Rimini, ma anche Riviera Banca Rimini, che da oggi dà il nome a questa squadra. Non vogliamo assolutamente deludere le aspettative e l’entusiasmo di stamattina”.

Fabio Pula, vicepresidente RivieraBanca: “Noi qui vogliamo partire subito forte, cioè vogliamo essere subito squadra. Il vostro bellissimo progetto parte, come più volte mi è stato espresso, dalle famiglie, dalle persone, dalle varie società sportive che sono collegate a questo progetto. La nostra è un banca che vuole essere fortemente banca di comunità anche perché pensiamo che la reazione vera a quello che ci sta accadendo in questi mesi sia uscire dal nostro guscio individuale e insieme guardare il futuro. Nella parola insieme c’è la volontà di ognuno di noi di esprimere il meglio di noi stessi, come penso faccia normalmente un’atleta nell’attività sportiva, ma avere la consapevolezza che per vincere bisogna mettere il proprio talento a favore degli altri. RivieraBanca vuole sposare questo ideale: lavorare insieme per far crescere il nostro territorio perché le finalità di RBR sono le stesse nostre. Vogliamo uscire dal vecchio cliché della banca che dà un contributo in termini finanziari, noi vogliamo esservi vicino: vogliamo stare vicino alla società, ai tifosi, alle persone che in maniera positiva verranno al palazzetto a tifare. RBR e RivieraBanca, facciamo una grande squadra insieme e insieme verso il futuro”.

Gianluca Conti, direttore generale RivieraBanca: “Io vi voglio raccontare con tre parole quella che è stata la mia esperienza personale nell’incontrare soprattutto Paolo e quindi la realtà di RBR. La prima parola che voglio esprimere è “stupore”: come si può non restare colpiti da questo fenomeno così positivo e popolare. La seconda è che questo momento che stiamo vivendo è un po’ evocativo: io ricordo quand’ero ragazzino e andavo a vedere la partita ed era davvero coinvolgente. Evoca un periodo bello che abbiamo vissuto e che vogliamo rivivere in futuro e trasmettere ai nostri figli. L’altra parola è che questo rapporto sottintende dei grandissimi temi valoriali. Questa amicizia, la voglio definire così, ha un valore enorme anche per il periodo che stiamo vivendo. Le piazze rappresentano dei momenti in cui la gente si incontra, si relaziona”.

“Lo stupore che hai vissuto te onestamente l’ho vissuto anch’io – dice Paolo Carasso -. Ci sono due cose che mi hanno lasciato a bocca aperta: la prima è che nel nostro incontro mentre io cercavo di spiegare cos’è Rinascita voi mi parlavate di territorio, passione, identità, che guarda caso sono esattamente le nostre parole magiche. Ho avuto un brivido e pensato: questa è la strada da percorrere e quindi era un matrimonio che si doveva fare. L’altra cosa che mi ha sorpreso è che io, anche un po’ incalzato da Maggioli, ho incontrato tante aziende, ed è la prima volta che ho riscontrato in un istituto di credito la grande vision, capacità di parlare di comunicazione, marketing. Ho trovato la vostra azienda dinamica, giovane, pronta ad aprire alle famiglie e quindi già strutturata e aperta alla possibilità di fare insieme a noi delle sinergie eccezionali. Noi chiediamo allo sponsor di partecipare attivamente alle nostre iniziative. Vi devo fare i complimenti perché siete strutturati e sono sicuro che questo ci porterà ad una sinergia vincente. Per la scuola ma anche per l’università. Ci sono tanti altri sport che si stanno avvicinando per chiederci: “ma voi come avete fatto?”.

Accordo annuale tra RivieraBanca e RBR. “L’accordo riguarda una stagione sportiva – spiega Gianluca Conti, anche perché questo è un vincolo che noi abbiamo a livello societario. Ma questo non è nessun tipo di ostacolo perché questa collaborazione possa dare il nome alla squadra per numerosi anni come ricordo in passato. L’intenzione è di fare un percorso molto lungo insieme”.

Paolo Carasso su obiettivo e inizio della stagione: “Il nostro obiettivo è fare una stagione importante: puntare alle prime quattro piazze della serie B per giocarci tutto ai play off. Sicuramente RivieraBanca ci dà una mano, ma RBR è una società sana e aveva già posto questo obiettivo. Non cambia l’aspetto sportivo. È chiaro che RivieraBanca ci dà più sicurezza e basi di programmazione diversa. La novità è che tutte le società vogliono giocare a porte aperte o semiaperte: in questo momento la proiezione è per una supercoppa che inizi nella prima settimana di ottobre e l’inizio del campionato per il 15 di novembre. Noi non vediamo l’ora di ripartire e a settembre riprenderemo l’attività, al di là di quando poi inizi la stagione regolare”.

Avete già effettuato sponsorizzazioni nello sport? Risponde Fausto Caldari: “Siamo stati vicini a diverse squadre di calcio. Poco prima che decidessimo di portare avanti questa collaborazione con RBR eravamo stati interpellati da una società di pallacanestro professionista di Pesaro, poi all’ultimo momento è saltato”.

La squadra è fatta per nove decimi. A che punto è la situazione di Alex Simoncelli? “Con Simoncelli stiamo trattando da diverso tempo – risponde Paolo Carasso -. Dobbiamo attendere la sua possibilità di scindere con la società a cui è legato. Noi comunque siamo pronti con alternative di valore. Dal punto di vista tecnico lo abbiamo conosciuto: è un ragazzo che ci piace molto, è un’ottima persona prima che un ottimo giocatore. Proveremo fino alla fine a prendere Alex. Ma è raro che ci facciamo prendere in contropiede, siamo pronti con alternative altrettanto valide”.

La conferenza stampa integrale.

La conferenza stampa è stata trasmessa in diretta su Icaro TV (canale 91) e in streaming su icaroplay.it e pagina Facebook Icaro Sport.