Indietro
menu
Dal 3 al 9 agosto

La Notte Rosa svela l'immagine del 2020

In foto: l'immagine della Pink Week 2020
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 17 lug 2020 15:13 ~ ultimo agg. 18:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Notte Rosa 2020, o meglio la Pink Week, toglie i veli al nuovo concept grafico. Una vecchia 500 di colore rosa, carica di tipici oggetti legati alle vacanze estive, che si dirige verso la Romagna. E poi lo storico claim firmato Secondo Casadei: “lontan da te non si può star!”. Nell’intenzione degli ideatori un’immagine che richiama l’ospitalità romagnola declinata come la linea di continuità fra i ricordi legati alle tradizioni e la spinta verso il futuro. “Un inno alla Dolce Vita e all’easy going, al prendersi con semplicità, al godere anche delle piccole cose” commenta il presidente di Visit Romagna Andrea Gnassi. La settimana rosa si svolgerà, con una serie di eventi diffusi ancora da presentare, dal 3 al 9 agosto.

La nota stampa

Svelato oggi al pubblico il nuovo concept grafico della PINK WEEK, la grande festa dell’estate italiana che colorera’ di rosa tutta la Romagna, dalle spiagge all’entroterra, passando per le piazze delle città d’arte e dei suggestivi borghi.
L’edizione 2020 del capodanno dell’estate italiana non poteva che adeguarsi alle nuove dinamiche sociali e per questo diventare un evento diffuso nel tempo e nello spazio: una vera e propria settimana rosa, dal 3 al 9 agosto, in cui la Romagna presenterà le proprie eccellenze e racconterà la propria essenza.
Un racconto che inizia dal manifesto, da un nuovo concept grafico nato con l’obiettivo di trasmettere emozioni semplici e immediate, come la Romagna nella sua innata e intramontabile dolcezza e spontaneità. Elementi iconici dell’italianità e allegorie della vacanza balneare che si fondono, in un clima gioioso, su un percorso che porta alla scoperta di una terra piena di sorprese e facile da raggiungere e da vivere con ogni mezzo, magari anche con una pedalata fuori programma.
«Insomma -commenta il Presidente di Visit Romagna, Andrea Gnassi- un inno alla Dolce Vita e all’easy going, al prendersi con semplicità, al godere anche delle piccole cose, a riscoprire il piacere di un ritmo naturale, di sentirsi liberi, di sentirsi, in definitiva, amati da quel cuore pulsante e inclusivo che si chiama La Notte Rosa, che si chiama Pink Week, che si chiama, in una parola, Romagna».
«Ora più che mai -dichiara l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini- c’è un fondamentale bisogno tra gli Italiani degli elementi fondanti la Notte Rosa: la leggerezza, la convivialità, lo stare bene assieme, il piacere del divertimento sano e la centralità della figura femminile e della famiglia. Non potevamo quindi rinunciare al Capodanno dell’Estate Italiana, che, come la Romagna ha sempre saputo fare di fronte a improvvisi cambiamenti, si è adeguato a questo particolare momento, senza rinunciare alla sua essenza di grande evento di sistema che coinvolge e valorizza un intero territorio. Anche nell’immagine ufficiale di questa edizione 2020 ci rivolgiamo ai nostri ospiti come abbiamo sempre fatto, con il cuore e la nostra innata spontaneità».
La proverbiale ospitalità romagnola viene declinata, nell’immagine ufficiale 2020 della PINK WEEK, come la linea di continuità fra i ricordi legati alle tradizioni e la spinta dinamica verso il futuro, tra i legami con la tradizione e la costante capacità di innovarsi e reinventarsi che da sempre caratterizza questa terra ospitale. Un luogo in cui sentirsi al sicuro e a casa, in cui ritrovarsi, in cui tornare forse semplicemente perché, come scriveva il maestro Secondo Casadei, “Lontan da te non si può star”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione