Indietro
menu
al Centro Valmarecchia

La Croce Rossa nei centri commerciali per informare sul covid

In foto: il desk della croce rossa
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 12 lug 2020 11:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Croce Rossa Italiana entra nei centri commerciali per dare informazioni sul Covid-19. I volontari saranno al Centro Valmarecchia di Villa Verucchio oggi, domenica 12 luglio, e a seguire per altri week end per un calendario che arriva fino a settembre (25-26 luglio, 8-9 agosto, 22-23 agosto e 5-6 settembre). Al desk allestito, risponderanno ai dubbi dei cittadini sui comportamenti e distribuiranno materiale d’informazione e istituzionale. I volontari saranno presenti anche al Centro Montefiore di Cesena e alla Filanda di Faenza.

Rita Rolfo, presidente di Croce Rossa Italiana di Rimini, spiega così il senso dell’iniziativa: «Essere presenti in un centro commerciale in un momento in cui ancora si fa fatica a riprendere condizioni e relazioni di ordinaria quotidianità, significa anche per Croce Rossa intercettare quelle stesse persone che hanno vissuto con sofferenza il periodo di pandemia e alle quali siamo ben lieti di poter offrire la nostra partecipata vicinanza anche attraverso un’azione di sensibilizzazione e di ausilio per l’adozione di comportamenti non timorosi ma consapevoli».

Goffredo Ielpo, direttore del Centro Valmarecchia, aggiunge: «Abbiamo bisogno di far capire alle persone che frequentare i luoghi pubblici e riappropriarci degli spazi comuni è importante per tornare a vivere serenamente. Per il bene di tutti, occorre però che tutto sia fatto rispettando le nuove regole della convivenza. La presenza dei volontari di Croce Rossa Italiana nel nostro centro rende il messaggio più efficace perché con il loro impegno, lavoro e sacrificio hanno permesso all’Italia di ripartire. Oltre alle informazioni e consigli avranno da raccontare tante storie ed esperienze fatte durante la fase critica della pandemia. Sentire la loro testimonianza servirà a consolidare l’idea che non dobbiamo abbassare la guardia».

Notizie correlate
di Andrea Polazzi