Indietro
menu
All'ISSR Marvelli offerta formativa

Calo degli insegnanti di religione soprattutto per asili e primarie

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 1 lug 2020 14:06 ~ ultimo agg. 18:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo alcuni anni di esubero nelle candidature per diventare insegnanti di religione, si registra nella diocesi di Rimini un netto calo di persone qualificate per questo particolare insegnamento. “La situazione – scrivono in una lettera indirizzata ai sacerdoti Laura Colonna, responsabile dell’Ufficio diocesano Scuola e Natalino Valentini, direttore dell’ISSR Marvelli – rischia di diventare sempre più preoccupante, soprattutto nelle scuole dell’Infanzia e nelle primarie e già dai prossimi 2-3 anni, anche a causa dell’avvicendamento naturale della forza lavoro, rischiamo di non poter corrispondere al fabbisogno di insegnanti qualificati”.

Colonna e Valentini poi ricordano i requisiti accademici per candidarsi al ruolo previsti dalle attuali normative concordate da Stato e Cei (2012): laurea triennale in scienze religiose e biennio di specializzazione (magistrale) nell’indirizzo pedagogico-didattico, con tirocinio formativo. Formazione garantita a Rimini dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose Marvelli, tra i 42 presenti attualmente in Italia. C’è poi da valutare l’idoneità dal punto di vista ecclesiale.

Già oggi, ma soprattutto nei prossimi 3-4 anni avremo sempre più bisogno – scrivono – di selezionare docenti qualificati e motivati, fortemente radicati nell’esperienza di fede cristiana, in grado di svolgere questo delicato servizio educativo. Un ruolo sempre più delicato e complesso nell’attuale contesto culturale, religioso e sociale“.

Da qui l’invito ai sacerdoti della Diocesi ad individuare all’interno delle comunità persone motivate e con una vocazione al servizio educativo. Perché siano proprio loro a porsi come mediatori, a condurre un discernimento specifico con le persone che hanno queste caratteristiche e manifestano il desiderio di intraprendere il cammino di formazione.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione