Indietro
martedì 11 agosto 2020
menu
Sforamento a Verucchio

Caldo, la tregua attesa per domenica. Si innalza l'ozono

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 31 lug 2020 11:16 ~ ultimo agg. 17:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La provincia di Rimini resta, almeno fino a sabato, tra quelle che la mappa del rischio di calore di Arpae inserisce nella fascia di “forte disagio”, quella più alta.

La giornata di oggi, venerdì 31 luglio – spiega Arpae – è caratterizzata da un forte disagio bioclimatico su tutta la pianura regionale, compresi i capoluoghi di provincia e nelle aree collinari di Piacenza e Rimini. Sabato 1 agosto il disagio bioclimatico si estenderà all´area collinare di Ravenna Le temperature minime notturne saranno comprese tra 24 e 26°C nei centri urbani, leggermente inferiori nelle aree di aperta campagna. Domenica 2 agosto una massa d’aria più fresca rispetto all’attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione.

Le condizioni meteorologiche favoriscono anche l´innalzamento dei valori di ozono in atmosfera. Martedì 28 luglio sono stati infatti registrati in Emilia-Romagna alcuni superamenti della soglia di informazione per l’ozono (media oraria 180 µg/m3). Le concentrazioni hanno raggiunto i 195 µg/m3 a Badia (PR), i 188 µg/m3 a Castellarano (RE), i 188 µg/m3 a Parco Ferrari Modena e i 184 µg/m3 a Verucchio (RN).
Almeno fino a sabato 1 agosto i valori di ozono rimarranno elevati con probabili superamenti, considerate le alte temperature e la radiazione solare che resterà elevata.

Altre notizie