Indietro
menu
Il 15 inaugura il locale

Aerei privati per collegare Ibiza a Riccione. "Musica" contatta AiRiminum

In foto: il logo del locale che sorge sulle ceneri del Prince a Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 14 lug 2020 10:57 ~ ultimo agg. 11:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Aerei privati per collegare Ibiza e Riccione e portare in Riviera il popolo della notte di tutto il mondo. Le discoteche dell’isola sono infatti ancora ferme al palo a causa del prolungamento in Spagna delle misure anti-covid. A lanciare la proposta è l’imprenditore Giuseppe Cipriani, alla guida insieme a Tito Pinton del nuovo progetto ‘Musica’ di Riccione (l’ex Prince): due club gemelli, uno nella Perla Verde (apertura prevista il 15,17 e 18 luglio) e un altro a New York. Cipriani ha già preso contatti con la società di gestione dell’aeroporto ‘Fellini’ di Rimini. L’obiettivo è arrivare ad un accordo che consenta allo scalo di fungere da punto di arrivo per gli aerei privati che decolleranno da Ibiza in occasione di serate con ospiti internazionali.

Un’iniziativa che si inserisce in un progetto di rilancio del mondo dell’intrattenimento come volano di rilancio anche per il settore dell’accoglienza turistica.  “Vogliamo che Riccione torni ad essere una location di tendenza in Italia e all’estero, attraverso un brand forte e un’offerta di qualità in tutti i campi – dichiarano Pinton e Cipriani –. Per questo ci stiamo impegnando con l’auspicio di poter dare vita a sinergie positive con tutti gli operatori della Riviera”.

Nel frattempo il ‘Musica’ di Riccione si prepara al suo debutto stagionale affidato ad un triplo appuntamento. Il 15 luglio, per il taglio del nastro ufficiale, saranno di scena Bob Sinclar e Albertino per un evento esclusivo (solo 500 i biglietti a disposizione) già praticamente sold out. Il 17 luglio spazio a ‘Mamacita’ (che diventerà appuntamento fisso del venerdì), il party più famoso in Italia per tutti gli amanti del genere Latino, Hip Hop e reggaeton in compagnia di Max Brigante, ROC Stars e Dudy. Sabato 18 in consolle arriverà infine il dj e produttore inglese Jamie Jones, direttamente dall’Amnesia di Ibiza.

A poche ore dall’apertura ufficiale – dichiara Tito Pinton – un ringraziamento particolare va all’architetto Marco Lucchi, che ha curato il progetto del nuovo locale, e a Giancarlo Montebelli, oltre naturalmente a tutte le persone che in queste ultime settimane hanno lavorato duramente e senza sosta per rendere possibile questo sogno”.