Indietro
menu
Carabinieri Forestali all'opera

Traffico illecito di cani dall'Ungheria, denunce e sequestro a Misano

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 5 giu 2020 16:51 ~ ultimo agg. 6 giu 11:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un traffico di cuccioli dall’Ungheria è stato scoperto a Misano dai Carabinieri Forestali. L’indagine è partita dal controllo su strada di un furgone che trasportava cani da parte di una pattuglia dei Carabinieri di Riccione che hanno allertato poi i Carabinieri Forestali della stazione di Morciano. Insieme al Servizio veterinario di Rimini e ai colleghi della Stazione CC Forestale di Rimini, i forestali morcianesi sono intervenuti a Misano nell’abitazione di un privato al quale erano destinati i cuccioli trovati all’interno del furgone.
Dall’analisi dei documenti, dalla visita veterinaria e dai controlli effettuati è emerso che undici cuccioli di bulldog francese erano privi di microchip e di documenti che ne attestassero la provenienza, nonché di età inferiore a 90 giorni. Sono stati sequestrati altri nove cani, di cui due barboncini e altri sette bulldog francesi adulti tutti con passaporto ungherese utilizzati per far credere che i cuccioli fossero nati in loco e non fossero stati trasportati. Il sequestro preventivo ha riguardato anche i veicoli utilizzati per il trasporto.
Sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria g due cittadini, un uomo e una donna, residenti a Misano. I reati ipotizzati sono maltrattamento e traffico illecito di animali da compagnia. L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Davide Ercolani.