Indietro
menu
Serve approfondimento

Parco eolico. Italia Viva: serve più condivisione, attenzione al turismo

In foto: Bellucci e Fabbrani
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 25 giu 2020 16:29 ~ ultimo agg. 16:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche Italia Viva si inserisce nel corposo dibattito sul progetti di parco eolico a 10 km dalla costa riminese. I coordinatori provinciali Giorgia Bellucci e Gianluca Fabbrani si dicono a “favore delle rinnovabili” ma chiedono “maggior condivisione” delle scelte, grande “attenzione per il turismo” e “più benefici”.

La nota di Italia Viva

La rivoluzione green aiuterà la nostra crescita e aiuterà il pianeta creando posti di lavoro. Dobbiamo decarbonizzare il sistema di produzione industriale (75% di emissioni), la mobilità deve essere più sostenibile (25% emissioni) e i nostri edifici indipendenti dal punto di vista energetico“. “Siamo favorevoli alle energie rinnovabili ma chiediamo maggiore condivisione con la città di un progetto così “impattante” sul nostro territorio, c’è stato pochissimo dibattito pubblico, poco coinvolgimento degli enti locali, delle Associazioni di categoria e dei cittadini. Questo ci lascia assai perplessi. Ascoltiamo e raccogliamo le molte preoccupazioni in quanto il nostro tessuto economico vive di turismo e dobbiamo tutelarlo“. “Quali saranno i benefici reali per i cittadini? Quali progetti di riqualificazione energetica nei contesti urbani? Dal punto di vista tecnico: si potranno installare a 15 km facendo 4 archi anziché quanto proposto ora? Sui giornali si legge di grandi opportunità, ma non ci bastano i comunicati stampa vogliamo vedere nero su bianco i dati del rapporto costi/benefici”. “Chiediamo un confronto quanto prima nel merito, ascoltando tutti gli attori in campo, le diverse sensibilità, priorità e voci di esperti ma alla fine sarà la politica a dover trovare la sintesi”.

Notizie correlate
di Redazione