Indietro
venerdì 27 novembre 2020
menu
Calcio Promozione Marche

Il Gabicce Gradara riparte da mister Scardovi. Rosa confermata in gran parte

In foto: Massimo Scardovi, tecnico del Gabicce Gradara
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 24 giu 2020 10:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Gabicce Gradara (Promozione Marche) è pronto a ricominciare la nuova stagione agonistica con rinnovate ambizioni dopo lo stop forzato al campionato andato anzitempo in archivio a causa del Covid 19. La squadra di Massimo Scardovi stava regalando grandi soddisfazioni a società e tifosi: a sette giornate dalla fine, infatti, era al terzo posto della classifica con 39 punti, a -2 dalla Vigor Castelfidardo (stesso numero di successi, 11) e a -8 dalla leader Biagio Nazzaro (ora salita in Eccellenza) e inoltre in semifinale di Coppa Italia Italia con il primo round vinto per 4-3 allo stadio Magi proprio a spese del Biagio Nazzaro.

“Ci stavamo divertendo – esclama il presidente Gianluca Marsili sia con la prima squadra che veleggiava nelle prime posizioni, in forma splendida, sia col settore giovanile. Peccato. Purtroppo lo stop per il coronavirus ci ha fermato nel momento clou della stagione sul piano sportivo, ma anche dell’organizzazione dei tornei estivi che sono da sempre un fiore all’occhiello della nostra società. Per fortuna la gestione virtuosa del club in questi anni ci permette di riprendere con la stessa volontà e determinazione nonostante il venir meno di risorse preziose in relazione all’affitto sfumato dei nostri bellissimi campi”.

Presidente Marsili, è ripresa l’attività giovanile?
“Dalla metà del mese di giugno i ragazzi sono tornati in campo: allenamenti senza partitelle, giusto per riprendere confidenza con il campo verde dopo tre mesi di inattività e per dare modo ai ragazzi di stare insieme e divertirsi pur con le dovute precauzioni e nel rispetto dei protocolli federali. Un’attività completamente gratuita per venire incontro alle famiglie: per il Gabicce Gradara il calcio è soprattutto una attività sociale. Sarà così fino alla fine di luglio”.

Che programmi avete per la prossima stagione?
“Sia per quanto riguarda il settore giovanile sia per la prima squadra abbiamo riconfermato gli staff dirigenziali e i responsabili. Continua la proficua collaborazione col Parma per quanto riguarda l’attività giovanile. Alla guida della prima squadra ci sarà ancora Massimo Scardovi che ha svolto un ottimo lavoro e di cui la società ha la massima stima e con lui lo staff formato dal vice Ivan Pazzini e dal preparatore dei portieri Alessandro Andreoni. Il massaggiatore è sempre Nicola Pennacchini”.

Obiettivo per la prima squadra?
“Vogliamo riprendere il discorso interrotto sul più bello a febbraio; la nostra aspirazione è di disputare un campionato di medio-alta classifica, puntare ai playoff. Col mister e il valente direttore sportivo Gabriele Magi cerchiamo sul mercato due, tre pedine per sostituire chi ha preso altre strade (un forte attaccante, un difensore e un centrocampista) oltre ad un manipolo di under per rinforzare il pacchetto dei 2002-2003 (Magi Andrea, Carburi e Granci le tre pedine del settore giovanile inserite in rosa)”.

Escluso il ripescaggio in Eccellenza?
“La graduatoria deve ancora uscire, ma ritengo che per il Gabicce Gradara le possibilità siano al lumicino pur avendo raggiunto la semifinale di Coppa Italia e rispetto ad altre candidate un settore giovanile con numerose squadre”.

LA ROSA. Confermato il grosso della rosa: dai portieri Celato e Bulzinetti al capitano Sabattini, dai veterani Bastianoni, Vegliò e Costa ai giovani 2001 Ciamaglia e Innocentini, dal difensore Freducci al compagno di reparto Fulvi e al leader di centrocampo Grassi. Anche per gli over Grandicelli, Roselli, Passeri e Vaierani dovrebbe esserci la fumata bianca.

Hanno invece preso altre strade l’esterno Buda e il giovane attaccante Donati (si è accasato alla Fya Riccione, in Eccellenza).

La preparazione comincerà nell’ultima settimana di agosto, la Coppa Italia scatterà a fine settembre, il campionato dovrebbe iniziare nella seconda metà di ottobre.

La preparazione comincerà nell’ultima settimana di agosto, la Coppa Italia scatterà a fine settembre, il campionato dovrebbe iniziare nella seconda metà di ottobre.