Indietro
menu
Restaurata l'opera d'arte

Il colpo d'ala di Arnaldo Pomodoro per la rinascita di Morciano

In foto: Il colpo d'ala di Arnaldo Pomodoro in piazza Boccioni
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 20 giu 2020 17:45 ~ ultimo agg. 17:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un’opera restituita alla comunità morcianese e all’intera Valconca che segna simbolicamente la rinascita del territorio. Si tratta del capolavoro scultoreo del maestro Arnaldo Pomodoro, “Colpo d’ala: omaggio a Boccioni”. L’opera restaurata sarà ufficialmente presentata sabato 27 giugno alle 21.30 in piazza Boccioni. La festa sarà completata dal concerto del Cristina Di Pietro quintet.

Durante la serata, l’opera sorella di quella presente a Los Angeles, si mostrerà alla popolazione nella sua nuova veste, al centro della vasca che funge da specchio per la scultura stessa e della scenografia luminosa ideata da Pepi Morgia, regista e designer che ha collaborato con artisti del calibro di Elton John, Genesis, Mia Martini. L’impianto era stato pensato per illuminare l’area centrale della piazza, facendo risaltare il bronzo del Colpo d’ala.

Il lavoro di restauro ha previsto tra i vari interventi la rimozione delle tracce dell’ossidazione e poi la pulitura, il ripristino della patina del fondo interno, il decapaggio e la lucidatura. “Il mio lavoro – spiega Massimo Sassi, esperto del Centro Trattamento Artistico dei Metalli – è partito dallo studio dei vari passaggi che hanno portato alla nascita dell’opera: dalla progettazione alla fonderia fino ad arrivare al cesello e alla rifinitura, con l’obiettivo di recuperare e valorizzare l’aspetto estetico, ma anche e soprattutto intuire e tutelare l’intima energia che il maestro ha voluto imprimere nel bronzo”.

La bellezza è una cura per l’anima – commenta il sindaco Giorgio Ciotti -. Arnaldo Pomodoro consegna Morciano alla storia dell’arte contemporanea tramite la riscoperta del Colpo d’ala a Boccioni a 35 anni dalla sua realizzazione.
Più luminosa che mai quella scultura rappresenta oggi, in questo particolare momento storico, il simbolo della ripartenza e della caparbietà di ciascuno di superare i tempi difficili per tornare a programmare il futuro.
Non si può non cogliere l’estrema importanza del restauro della scultura di Arnaldo Pomodoro: occasione e motivo per vivere uno spazio urbano qual è una piazza, che diventa luogo di incontro per eccellenza, nel momento in cui si torna, finalmente, a condividere la nostra esperienza umana