Indietro
menu
Club Malatesta e Santarcangelo

I Lions donano apparecchiature alla Diabetologia riminese

In foto: la consegna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 30 giu 2020 17:10 ~ ultimo agg. 17:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina i Lions di Rimini Malatesta e di Santarcangelo hanno consegnato al dottor Giorgio Ballardini (primario della Medicina di Rimini) e alla dottoressa Anna Carla Babini (responsabile della Diabetologia) il Biothesiometer: una apparecchiatura che consente di misurare rapidamente la sofferenza degli arti inferiori in presenza di diabete, nonché un doppler vascolare per la stessa funzione, da utilizzare per i pazienti seguiti dal servizio. Presenti diversi infermieri tra cui la coordinatrice Marisa Bonini

Per i donatori erano presenti la presidente del Lions Club Rimini Malatesta Vittoria Vitale e la past president Simonetta Lolli, il presidente del Lions Club Santarcangelo Loris Sapignoli con la Cooordinatrice New Voices Sandra Sacchetti.

La sofferenza degli arti inferiori, che può portare all’insorgenza di complicanze anche importanti, come ad esempio il piede diabetico, è un disturbo molto comune tra le persone con diabete: nel Riminese interessa i pazienti seguiti dalla Diabetologia sono circa settemila, e nel 2019 le prestazioni legate al “piede diabetico” sono state 1.645.

Questa donazione, di cui ringrazio sentitamente i Lions anche a nome della Direzione Aziendale, integra e migliora la capacità diagnostica della Diabetologia di Rimini in termini di prevenzione delle complicanze periferiche della malattia diabetica – spiega il dottor Ballardini – Il biotesiometro è uno strumento che consente di valutare la sensibilità periferica agli arti in maniera più fine di quanto non si faccia abitualmente utilizzando il monofilamento. Il doppler vascolare consente di eseguire un test che dà una indicazione importante sullo stato della circolazione periferica del paziente diabetico e la combinazione di entrambi i test porta alla identificazione di eventuali problematiche , alla programmazione di indagini più approfondite e alla definizione del tipo di follow up di cui necessita il paziente”.

Spiega Vittoria Vitale, presidente dei Lions di Rimini: “In questo mio anno di presidenza, in linea con gli obiettivi primari del Lions, mi sono rivolta al servizio di Diabetologia dell’ospedale di Rimini e ho preso contatti con i dottori Ballardini e Babini, e con la caposala Bonini. Ho appreso della necessità di diagnosticare sempre più tempestivamente la sofferenza degli arti inferiori in presenza del diabete ed è quindi emersa la necessità di fornire un dispositivo medico portatile, il Bíothesiometer e di una altra piccola dotazione, un Doppler vascolare. Insieme al Lions Club Santarcangelo, facendo un ‘banchetto’ in piazza, in occasione della Festa di San Martino si sono iniziati a raccogliere i fondi con la distribuzione delle mele regalateci dalla ditta produttrice Marlene. Abbiamo poi fatto, sempre insieme al Lions Santarcangelo una cena di pesce e a Natale una tombola finalizzata alla fornitura di questi dispositivi medici”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna