Indietro
menu
ispirati dall'emergenza

Dialoghi di confine. A Savignano il festival Limes

In foto: il comune di Savignano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 12 giu 2020 12:54 ~ ultimo agg. 12:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà inaugurato mercoledì 24 giugno con una diretta streaming dall’alveo del fiume “Limes. Dialoghi di confine sulle rive del Rubicone”. Il Festival, organizzato dal comune di Savignano e dalla’associazione culturale 49 a.C quest’anno ruoterà attorno a temi sollecitati della pandemia e coinvolgerà ambiti tematici che vanno dalla storia alla geografia, dalla politica alla letteratura. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube (Limes Festival) e sulla pagina Facebook (www.facebook.com/limesfestival/).

Sarà possibile assistere ai tre incontri della giornata inaugurale del Festival anche dal vivo, a Savignano sul Rubicone, presenti i relatori e un numero ristretto e controllato di spettatori, sull’alveo stesso del fiume Rubicone.

Mercoledì alle 18.30 all’alveo del fiume Rubicone e in diretta streaming, inaugura Giovanni Brizzi con la lectio “Nemici senza confini. Le epidemie nel mondo antico”. Si va verso sera con un aperitivo alle 19.45 in compagnia di Maria Giuseppina Muzzarelli che, autrice per il Mulino del volume Le regole del lusso, racconta come queste regole, fino all’età moderna, si declinavano e inasprivano in tempo di epidemie. La serata si conclude alle 21, sempre dalle rive del fiume e online, con Nadia Urbinati, con la quale si parlerà del confine politico, quello che apre un varco sul populismo e sugli scenari internazionali attuali, anche alla luce delle proteste e dei movimenti che in queste settimane stanno accendendo il dibattito politico mondiale.

La seconda giornata dei Dialoghi è aperta, giovedì 25 giugno alle ore 18.30, dall’intervento in diretta streaming di Egidio Ivetic che condurrà sulle “Sponde dell’Adriatico”. Il mare Adriatico, verso il quale il Rubicone confluisce, ci racconta di civiltà, guerre e pestilenze. Alle 21, in diretta streaming con Valerio Magrelli,  “La “Peste” mediterranea: dall’Algeria alla Calabria, dalla Spagna alla Grecia. Una lettura di Albert Camus”.

 La giornata conclusiva del festival, venerdì 26 giugno, vede protagonisti alle 18.30 Franco Cardini e Giovanni Brizzi con un dialogo a distanza su “Il pestifero morbo”, e si chiude alle 21 con l’intervento, anch’esso in diretta streaming, di Mauro Bonazzi su “Vivere in un mondo senza confini”.