Indietro
menu
dal primo ottobre

A Palazzo Buonadrata la nuova era dell'università San Pellegrino

In foto: sx Michele Guidi direttore generale Fusp e Stefano Arduini presidente Fusp, di fronte ingresso nuova sede
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 22 giu 2020 15:17 ~ ultimo agg. 23 giu 09:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un nuovo inizio per la lunga storia della scuola San Pellegrino. Si riparte, per i corsi universitari, da Rimini e da Palazzo Buonadrata. Dal primo ottobre Rimini inaugura nello storico edificio di corso d’Augusto la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici (SSML). Il corso rilascia un diploma di laurea in Mediazione Linguistica (classe di laurea L-12) e, dal prossimo anno accademico, anche una laurea di secondo ciclo con un indirizzo aziendale e uno in traduzione editoriale e letteraria. Ulteriore novità, Palazzo Buonadrata diventa anche il centro italiano dell’innovativo percorso di studio dedicato alla traduzione audiovisiva, sottotitoli e doppiaggio, arrivato in Italia da Londra lo scorso autunno.

Saranno duecento i ragazzi che riprenderanno in autunno le lezione in modo “blended” e durante l’estate saranno completati i lavori di allestimento dei tre piani messi a disposizione della scuola

L’apertura della sede riminese segue l’accordo d’affitto siglato la scorsa settimana con la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, proprietaria del palazzo. Un passo che segna una storia lunga trentacinque anni, iniziata quando aprì il primo anno della Scuola per traduttori e interpreti.

Le lingue di specializzazione sono nove: inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo, cinese, arabo, giapponese, portoghese-brasiliano. Il titolo di studio apre a diverse possibilità lavorative dal responsabile delle relazioni con l’estero o dei rapporti import/export al collaboratore presso organismi ed enti internazionali, responsabile di strutture e progetti nazionali e internazionali. Ci sono poi diverse specializzazioni post laurea: web marketing, Business english, Legal english.

De Fondazione Unicampus San Pellegrino fanno anche parte le Scuole Superiori per Mediatori Linguistici di Belluno, Vicenza, Rimini, Brindisi, Campobasso e Napoli (in apertura).

La scelta di spostare da Misano la nostra casa madre non è decisione logistica, d’economia di scala o quant’altro. È, soprattutto, scelta e indicazione culturale per i nostri studenti. Abbiamo deciso, ben prima di Covid-19, di affrontare in modo nuovo la sfida educativa e formativa che un mondo radicalmente mutato ci metteva di fronte. Lo facciamo investendo e impegnandoci di più nell’alta formazione internazionale – spiega Stefano Arduini presidente Fusp – Rimini è città a vocazione internazionale, l’accoglienza e apertura verso altre culture sono il DNA della città. Oggi, ancora più di ieri, educare e formare giovani alle lingue e alla comunicazione internazionale, sono il cuore di ogni prospettiva di futuro e di bene comune”.

Da ottobre i nostri 200 studenti gli iscritti al nuovo anno accademico riprenderanno in forma ‘blended’ le lezioni, come indicato dal Ministero dell’Università. Durante l’estate concluderemo i lavori di allestimento dei nostri 3 piani del palazzo. Siamo orgogliosi di aprire a Rimini la sede madre delle SSML della FUSP. È una sede prestigiosa dotata di una biblioteca altamente specializzata sulla traduzione, di infrastrutture informatiche e tecnologiche avanzate. Accogliamo anche il Nida Research Centre for Translation, il nostro centro internazionale per la ricerca in partnership con il Nida Institutite di Philadephia (USA) e la Summer School riservata a traduttori e teorici della traduzione che provengono da tutto il mondo”, conclude Michele Guidi direttore generale FUSP.

Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
VIDEO