Indietro
menu
A Rimini

Riparte il mercato tra protocolli e voglia di normalità. Il brindisi: "ricominciamo"

In foto: il mercato riminese torna a pieno regime
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 23 mag 2020 12:42 ~ ultimo agg. 24 mag 09:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I commercianti riminesi ripartono al grido di “ricominciamo”. Nel giorno del riavvio del mercato ambulante a pieno regime gli esercizi di via Michele Rosa, in pieno centro, alle 11 hanno deciso di levare simbolicamente i calici con tutti i riminesi per festeggiare una ripartenza all’insegna però della responsabilità.

Tutto come prima però tutto diverso. Guardandosi intorno tra i banchi del mercato, da piazza Tre Martiri al Corso d’Augusto fino a via Castelfidardo e al parcheggio Santa Rita il movimento non è mancato grazie anche ad una mattinata calda e soleggiata. Gente a passeggio o alla ricerca dell’occasione ma anche artisti di strada o semplici curiosi. Un colpo d’occhio da pre lockdown con alcune importanti differenze: cartelli in strada con le misure da rispettare per evitare il contagio, indicazioni tra i banchi per indirizzare i flussi, gel igienizzante e obbligo di mascherine (indossate diligentemente, tra l’altro, da quasi tutte le persone). E anche agenti della polizia municipale a controllare il rispetto dei protocolli. Un primo passo verso il ritorno ad una nuova normalità.

A favorire questa prima giornata di mercato ritrovato anche la presenza dei volontari, incaricati di distribuire le mascherine a coloro che ne fossero stati sprovvisti, dispositivo di sicurezza indispensabile per accedere al mercato.

Una prima prova di ritorno ad una quotidianità, anche se un po’ diversa – commenta l’assessore Sadegholvaaddevo ringraziare gli operatori che si stanno impegnando al massimo per garantire il rispetto delle disposizioni che ricordo sono necessarie per tutelare la salute di tutti, così come mi auguro che la stessa attenzione e senso di responsabilità visti stamattina da parte dei cittadini siano la costante di questo week end primaverile. Torniamo a vivere la città, i suoi spazi e i suoi servizi, ma sempre ricordandoci di mantenere la giusta distanza interpersonale nei contesti pubblici e privati e di evitare situazioni potenzialmente rischiose”.

 

Notizie correlate
di Andrea Turchini