Indietro
menu
Modulo online

Riccione Square, aperte le richieste. Esenzione Cosap fino al 31/10

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 19 mag 2020 16:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Entra nel vivo il progetto Riccione Square Estate 2020. Si tratta dell’iniziativa che consente ai pubblici esercizi di ampliarsi, dal 23 maggio al 31 ottobre, negli spazi all’aperto per favorire il distanziamento sociale e mantenere le misure di sicurezza come da protocolli sanitari. Per le attività interessate basterà compilare online la richiesta sull’apposito modulo, corredata da un semplice disegno planimetrico, che automaticamente verrà trasmesso all’ufficio Suap. Il modulo è pubblicato sul sito: www.comune.riccione.rn.it

Il Comune ha inoltre previsto l’esenzione della Cosap per i pubblici esercizi che aderendo al progetto Riccione Square si amplieranno su suolo pubblico. Inoltre saranno esentati, fino al 31 ottobre dal pagamento Cosap 2020 tutte le attività di somministrazioni alimenti e bevande, artigianali e commerciali.

L’ampliamento per i pubblici esercizi potrà avvenire su su area attigua a quella abitualmente concessa o qualora ciò non sia possibile potrà essere eccezionalmente consentita l’occupazione di area “nelle immediate vicinanze” anche in caso di nuova concessione. Inoltre i requisiti base per richiedere l’ampliamento sono: rispetto delle norme del Codice della strada, norme in materia di tutela portatori handicap, rispetto degli accesso agli ingressi di abitazioni, o servizi commerciali e delle vetrine di altre attività e in modo da lasciare sempre spazio per il transito pedonale.

Per i pubblici esercizi che si trovano sul demanio servirà una istanza da trasmettere all’ufficio competente allegando un disegno planimetrico in forma semplice. Per il demanio vale il rispetto del Codice della Navigazione, tutela dei diritti dei portatori di handicap, garanzia che ogni sera alla chiusura del pubblico esercizio l’area sarà ripulita e libera da ogni ingombro. Il canone demaniale per la parte ampliata non può essere esentato.

Notizie correlate