Indietro
menu
Turismo

La vacanza? "Sotto il sole di Riccione". Parte la promozione estiva della Perla Verde

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 14 mag 2020 16:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’estate incombe, nonostante tutte le incognite legate al coronavirus, e Riccione vuole farsi trovare pronta. Parte lunedì la campagna di comunicazione per promuovere la vacanza nella Perla Verde, che il Comune ha deciso di rappresentare con un sole disegnato dallo Studio Luca Sarti. Lo slogan scelto è, ovviamente, “Sotto il sole di Riccione”, successo dei The Giornalisti. Un progetto pensato per comunicare l’atteso risveglio della città. Infatti, dalla seconda metà di maggio il sole di Riccione illuminerà la via Emilia, da Bologna a Modena, da Forlì a Ravenna, grazie a una massiccia campagna di affissioni che abbraccerà le principali città dell’Emilia Romagna.

L’immagine coordinata verrà pubblicata sui maggiori quotidiani nazionali a diffusione regionale. Stampato sui manifesti e promosso sui canali online, il claim guiderà il racconto di Riccione nell’arco dei prossimi mesi e sarà accompagnato da una grafica realizzata dallo Studio Sarti. Nata da una riflessione raffinata sul tempo che stiamo vivendo, pieno di incognite e di necessità di ripensamento, l’immagine di Luca Sarti non si limita a raffigurare un sole ma è, nella sua abbagliante compostezza, un elogio al sole. La stella madre vive di luce propria. È allo stesso tempo minimale, niente decori, astro incandescente.

Agli operatori turistici verrà fornito tutto il materiale promozionale, compresi gadget e la possibilità di inserire il logo simbolo della campagna pubblicitaria nelle proprie foto. Il costo della campagna promozionale si aggira tra i 35 e i 40mila euro. Per l’assessore al Turismo, Stefano Caldari, quella che sta per partire sarà “un’estate diversa, ma noi vogliamo farci trovare pronti. Non sarà il classico palinsesto scoppiettante, ma sono comunque felice. Per favorire gli operatori concederemo spazi pubblici gratuitamente”. Per il momento, fa sapere Caldari, la tassa di soggiorno è congelata e si lavorerà sulla Tari.

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Andrea Polazzi