Indietro
menu
Volontarimini

Al via la mappatura degli enti sportivi

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 5 mag 2020 11:57 ~ ultimo agg. 19 mag 10:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sfida. Un termine tanto noto allo sport quanto a Volontarimini, che ha deciso, in collaborazione con in Comuni di Rimini e di Riccione, di lanciare ufficialmente la Mappatura delle associazioni e realtà sportive del territorio provinciale riminese iscritte nel registro del Coni.

In questi mesi difficili per l’intero Paese, che ovviamente stanno alimentando incertezze e apprensione anche all’interno del mondo sportivo, il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Rimini vuole guardare al futuro con ottimismo ed estende la ricerca già avviata il 29 gennaio nella quale ha inizialmente coinvolto le Organizzazioni di volontariato e le Associazioni di promozione sociale.

L’ambizioso progetto è nato all’interno dei Piani di Zona nel Distretto di Rimini e di Riccione come esigenza espressa dalle stesse associazioni e dalle istituzioni locali di conoscere meglio i servizi, i progetti e le attività presenti nel territorio.

Non poteva rimanere fuori da questa fotografia lo sport, da sempre importante volano per l’educazione, la crescita, l’aggregazione, l’inclusione e il benessere psicofisico di ogni individuo.

La vocazione del questionario è prevalentemente “sociale” ed è quindi particolarmente incentrato sui nuclei più fragili e deboli della popolazione (disabili, malati, anziani, famiglie svantaggiate ecc.) però presenta alcune parti comuni a tutte le realtà sportive, che dunque sarà importante compilare per aggiornare le banche dati delle amministrazioni già esistenti e implementarle. Uno degli obiettivi della Mappatura infatti è quello di costruire un grande database online interattivo dove tutte le persone potranno accedere per trovare le informazioni. Un utile strumento che potrà aiutare le istituzioni nelle programmazioni future, ancora più importanti in questa situazione di emergenza.

Inoltre, in parallelo alla Mappatura, ci sono i Progetti utili alla collettività (Puc), che prevedono l’eventuale inserimento dei beneficiari del Reddito di cittadinanza in attività di volontariato nelle associazioni in attesa di una collocazione. Nel questionario è presente una domanda finale dedicata a questo strumento per raccogliere un primo interesse di massima. L’adesione ai progetti non comporta dei costi per l’ente.

Il questionario è scaricabile in pdf dal sito di Volontarimini. Una volta compilato in tutte le sue parti va firmato dal legale rappresentante e inviato via mail a documentazione@volontarimini.it entro il 5 giugno 2020.

Per informazioni tel. 329 9038088 – 329 9038089 – 340 1811553.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Incontri del Mediterraneo

Mediterraneo sostenibile

di Redazione
Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Andrea Polazzi   
VIDEO