Indietro
menu
ripartono anche i mercati alimentari

A Riccione riaperti i parchi, cimiteri da mercoledì

In foto: il cimitero vecchio di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 4 mag 2020 14:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Riccione hanno riaperto parchi e aree verdi e da mercoledì riapriranno i cimiteri. Novità anche per i mercati ambulanti.

Nel dettaglio: sono accessibili ai cittadini i parchi e aree verdi della città di Riccione. Restano chiuse le aree giochi e gli sgambamenti per i cani al fine di evitare assembramenti di persone. Le aree giochi non recintate dei parchi pubblici sono state delimitate dalla Geat col nastro rosso e bianco che avvisa gli utenti la chiusura dell’area e il divieto di accesso. Laddove le aree giochi sorgono in aree recintate con cancelli questi sono stati debitamente chiusi.

I due cimiteri di Riccione saranno aperti al pubblico dalle 7 alle 19 tutti i giorni a partire da mercoledì. La Geat sta provvedendo ad apporre cartelli informativi all’ingresso e in tutte le zone comuni: è obbligatorio mantenere le distanze, l’uso della mascherina e dei guanti. Sono stati predisposti anche dei percorsi debitamente indicati con segnaletica orizzontale in tutte le aree comuni. Negli ascensori (sono attivi i più grandi) si entra al massimo a due alla volta, precauzioni di igiene sono obbligatorie in tutte le zone comuni e per gli attrezzi di uso comune, come annaffiatoi e fontanelle. Sull’apertura dei cimiteri arriva nota critica del PD che riporta di cittadini che già questa mattina davanti ai cancelli attendevano la riapertura.

Per quanto riguarda i mercati oggi è partito quello di San Lorenzo esclusivamente per i prodotti agricoli e alimentari. Venerdì si terrà in piazza dell’Unità e il mercato a chilometro zero al vivaio Cicchetti si terrà martedì prossimo, 12 maggio. Le aree saranno interamente recintate con la presenza di personale dedicato al presidio dei varchi di accesso ed uscita, al fine di garantire il contingentamento delle persone presenti all’interno del mercato, attraverso lo scaglionamento degli ingressi, con una presenza massima di due persone per ogni operatore economico presente nella giornata. L’uscita dall’area dovrà avvenire attraverso il varco opportunamente predisposto dove è collocato apposito cartello di uscita.

Notizie correlate
di Redazione