Indietro
menu
Giustificazione zoppicante

Va a riparare guasto ma orario e tragitto non convincono. Scatta la sanzione

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 apr 2020 15:59 ~ ultimo agg. 16:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quando gli agenti della Volante della Polizia lo hanno fermato alle 2 di notte su via Marecchiese a Rimini, proveniente da via Valturio, ha spiegato di essere diretto a Cesena perché doveva ripristinare a seguito di un guasto un impianto di produzione di energia elettrica del quale è titolare. La sua versione è apparsa però subito zoppicante. Ha detto che il ripristino doveva effettuarlo per le sei di mattina, a fronte di un tragitto per Cesena che richiede solo di trenta minuti. Ed essendo residente a Coriano, il tragitto che aveva fatto non era certo il più breve. Per il 44enne è così scattata la sanzione amministrativa che prevede, per chi è in auto, un pagamento di 373 euro se pagato entro 30 giorni, di 533 euro tra i 30 e i 60 giorni.

 
Notizie correlate
di Redazione   
######