Indietro
menu
Col cantiere Connessioni Urbane

Temporary Garden. Tornano piante e arredi tra teatro e castello

In foto: Temporary Urban Garden
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 29 apr 2020 12:36 ~ ultimo agg. 12:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dall’11 maggio si sposterà tra il teatro Galli e piazza Malatesta il cantiere “Connessioni Urbane” di Hera per iniziare i lavori per il rinnovo dei sottoservizi, fognatura e acquedotto, di Piazza Malatesta nell’ambito del progetto complessivo di riqualificazione del IV stralcio del Museo Fellini. L’intervento ha un costo complessivo di circa un milione di euro e oltre alla realizzazione dei nuovi sottoservizi, prevede nell’area d’intervento la realizzazione di una nuova pavimentazione lapidea nonché la ricostruzione della sede stradale.

Quanto a verde e arredo urbano, già da sabato 2 maggio i vivaisti saranno all’opera per lo smontaggio e recupero delle essenze arboree che per un anno e mezzo col progetto “Temporary Urban Garden” hanno addobbato l’area grazie a una serie di soggetti che l’Amministrazione comunale ringrazia per la disponibilità e il lavoro di squadra: da Giardini d’Autore, a I Progettisti, Vivai Fabbri e Vivai Bilancioni, Ravaioli Legname, Fata Garden, Ubisol, Irriverde, Prograss, Colorificio Sammarinese, Neon Rimini, Ci.Vi.Vo in collaborazione con Anthea.

Dopo essere intervenuto nella prima fase su via Verdi e piazzetta San Martini, il cantiere “Connessioni Urbane” ha interessato via Massimo d’Azeglio, vicolo Valloni e piazzetta Sferisterio.