Indietro
menu
maltrattamento di animali

Rinchiusi in mezzo agli escrementi: denunciato il proprietario, ma i meticci restano con lui

In foto: un carabiniere davanti al box di uno dei due meticci
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 25 apr 2020 19:51 ~ ultimo agg. 22:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Vivevano in un box di fortuna in mezzo ai loro escrementi, in uno stato di totale abbandono. E’ quanto hanno constatato i carabinieri di Saludecio, intervenuti ieri pomeriggio in una ditta di Montegridolfo insieme al personale specializzato dell’Ausl, dopo alcune segnalazioni. Era lì, all’interno di cucce di fortuna, prive di ogni forma di isolamento dal terreno, tra compensato e plastica, che erano rinchiusi Olivia e Briciola, due piccoli meticci. Vicino ai loro giacigli c’erano cumuli di escrementi, a riprova dell’inadeguatezza igienco-sanitaria. Per fortuna i due cani, apparsi molto socievoli, erano in discrete condizioni di salute.

Il proprietario degli animali, un 21enne di Montegridolfo, dipendente della ditta dove erano rinchiusi Briciola e Olivia, è stato denunciato per maltrattamento di animali. Nonostante questo, in attesa di ulteriori verifiche e non ricorrendo gravi circostanze (i cani non erano denutriti e le loro condizioni di salute tutto sommato buone) tali da giustificarne il sequestro e l’affidamento al canile, gli animali sono stati lasciati in custodia al loro padrone. Al quale, però, i sanitari specializzati hanno ordinato di assicurare a Briciola e Olivia il regolare sgambamento, la somministrazione di acqua e cibo freschi almeno una volta al giorno e la pulizia dei box dove sono custoditi.

Notizie correlate
di Cristina Gambini   
VIDEO
La Linea Gotica: Onferno e Gemmano

Angiolo: la guerra è stata una lotta cattiva

di Cristina Gambini   
VIDEO