Indietro
menu
Territorio, ambiente e mobilità

Nadia Rossi eletta vicepresidente della III Commissione in Regione

In foto: Nadia Rossi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 23 apr 2020 09:18 ~ ultimo agg. 09:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La consigliera regionale Pd riminese Nadia Rossi è stata eletta Vicepresidente della III Commissione dell’Assemblea Legislativa Regionale. “Ringrazio i colleghi del Pd e il Presidente Stefano Caliandro, con il quale collaborerò per le attività della commissione. Avrò modo di seguire ancora più da vicino le politiche regionali dedicate alla mobilità di turisti e lavoratori, ai collegamenti interni ed esterni, alla manutenzione del territorio e alla sostenibilità ambientale” spiega Nadia Rossi, eletta vicepresidente insieme ad Emiliano Occhi della Lega.

“In questo momento storico, ci confrontiamo in particolare sulle misure introdotte a causa dalla pandemia. La prima sfida è quindi quella di gestire le prime e urgenti questioni legate all’emergenza, ma allo stesso tempo è utile programmare politiche di più ampio respiro”.

“Reputo fondamentale che siano definite linee guida nazionali e che la Regione coordini tavoli provinciali per riorganizzare il trasporto pubblico locale, ripensando anche ai collegamenti per l’apertura delle scuole. A riguardo si segnala il problema degli abbonamenti bus e treno che vanno rimborsati o prolungati e del sostegno agli enti locali per la revisione dei servizi di trasporto locale e dei mancati introiti che pesano moltissimo sui bilanci dei gestori e dei comuni – richiama la consigliera Pd – E visto che i nostri modi di spostarci, necessariamente, cambieranno e che l’auspicio di tutti è che non si ricorra solo ed esclusivamente all’automobile, è bene prevedere meccanismi di supporto all’acquisto o noleggio di biciclette e monopattini elettrici, investendo ancora sulla rete ciclabile, sui servizi per veicoli elettrici e ibridi e sulla mobilità sostenibile”.