Indietro
menu
Decine di denunce

Controlli dei Nas: sequestrate mascherine e prodotti igienizzanti

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 21 apr 2020 12:32 ~ ultimo agg. 12:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

2600 esercizi commerciali sono finiti nel mirino dei carabinieri dei NAS nelle ultime settimane nell’ambito dei controlli sull’emergenza covid. 119 le violazioni contestate per inosservanza delle misure di contenimento, episodi di frode in commercio e di pratiche commerciali fraudolente, commercio di prodotti igienizzanti e disinfettanti non autorizzati. 26 le persone deferite all’Autorità giudiziaria e 52 quelle segnalate con sanzioni per 90 mila euro complessivi. In particolare sono state intercettate e sequestrate 390 mila mascherine prive della marcatura CE e della documentazione tecnica e con documentazione falsa con la conseguente denuncia di 16 tra importatori, addetti alla filiera di vendita all’ingrosso e farmacisti. 38 invece le persone sanzionate. Le mascherine irregolari bloccate dai NAS avrebbero fruttato un guadagno illecito di oltre 660 mila euro. Parallelamente, i NAS hanno intercettato, prima della messa in vendita, oltre 57 mila confezioni di disinfettanti, igienizzanti e cosmetici privi dei requisiti obbligatori e di registrazione come biocidi o presidi medico-chirurgici. 10 in questo caso le persone denunciate e 14 quelle sanzionate.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO