Indietro
menu
I dieci componenti

Comitato Riccione Abissinia: il nuovo direttivo per la sfida del rilancio

In foto: Riccione Abissinia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 18 apr 2020 08:53 ~ ultimo agg. 08:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con l’utilizzo del voto on line, gli associati del Comitato Riccione Abissinia hanno rinnovato il loro direttivo.
Eletto nuovo Presidente, Luca Romito ( Hotel Bellini)
Vicepresidente, Simone Alessandroni (Hotel Lido Europa)
Tesoriere, Federica Torsani ( Hotel Negresco)
Segretaria, Alessandra Conti ( Alex Pelle)
Consigliere, Federica Morri ( Bar Angelini)
Consigliere, Cristiana Morri ( Bar Angelini)
Consigliere, Saskia Baldoni( Hotel Royal)
Consigliere, Oscar Masini ( Residence Ambra)
Consigliere, Valentina Vandi ( Caramellandia)
Consigliere Franco De Luca ( Dolce Vita)

Ora parte un percorso complesso. Spiega il neo-presidente Romito: “La città, così come la nostra zona sono stati posti in un regime fortemente e duramente restrittivo, che ci ha messo di fronte a delle sfide senza precedenti. Dobbiamo adesso ragionare sul come dovremmo affrontare l’uscita da questa fase emergenziale, come riaprire i nostri negozi, i nostri alberghi, le nostre attività e sul come riproporci al turista che tornerà a trovarci, provando a presentarci in una veste nuova, con nuove idee e più proposte. Quello che è certo è che non si potrà andare avanti ad usare anacronistici slogan che non rappresentano l’offerta turistica odierna e possibile della nostra città e della nostra zona”. “Come Associazione dobbiamo inventarci un nuovo modo di essere attrattivi, considerando i limiti e le difficoltà oggettive che non solo questa difficile estate che è alle porte ci imporrà, ma anche guardando oltre, con l’ambizione di ridisegnare nuove suggestioni riccionesi. Il tempo deve essere rapido, veloce. Non possiamo permetterci di perderne, rincorrendo miti del passato o scelte ripetitive. Bisogna “riprendere non da dove eravamo – ribadisce Romito – ma da dove intendevamo essere. Guardando all’Amministrazione Comunale, come un partner che cammina con noi, condividendone scelte e passaggi. E con cui lavoreremo per costruire una piattaforma di proposte, di eventi e di iniziative per ridare slancio e protagonismo alla nostra zona”.
“Ma in questo momento così difficile appare innanzitutto necessario riscoprire e coltivare il senso di appartenenza alla nostra piccola comunità, promuovere un rinnovato senso civico che ci permetta di sentirci vicini e farci prossimi agli altri aiutandoci vicendevolmente”–