Indietro
menu
A Cattolica

Palestra aperta nonostante il divieto. Denunciato il titolare

In foto: i controlli su strada dei carabinieri
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 10 mar 2020 10:53 ~ ultimo agg. 11 mar 09:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Come annunciato sono partiti i controlli delle forze dell’ordine su tutto il territorio provinciale per verificare il rispetto delle regole previste dal Dpcm. E nella prima giornata c’è già chi è stato trovato in difetto. A Cattolica i carabinieri, guidati dal comandante Antonino Miserendino, hanno denunciato il titolare di una palestra che, nonostante l’obbligo di chiusura, aveva il centro sportivo aperto. Con lui denunciati per inosservanza delle disposizioni dell’Autorità anche cinque clienti che si stavano allenando come se nulla fosse. Clienti non residenti nel comune, totalmente incuranti della disposizione di non allontanarsi dai comuni di residenza se non in presenza di indifferibili motivi lavorativi o sanitari.

I militari hanno avviato anche controlli in strada, in ingresso ed in uscita, oltre che del rispetto degli orari di chiusura degli esercizi pubblici come da decreto.

Si ricorda che le persone controllate dovranno esibire documentazione comprovante l’esigenza di spostamento e, in caso di assenza di detta documentazione, dovranno sottoscrivere autocertificazione veritiera delle ragioni del proprio spostamento. Si rammenta, inoltre, che le autocertificazioni in parola non sono da intendersi quali titoli autorizzativi a circolare e pertanto non verranno rilasciate preventivamente da alcuna autorità. Il cittadino, in caso di controllo, sarà chiamato a produrre in loco l’autocertificazione.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione