Indietro
domenica 5 aprile 2020
menu
Coronavirus

Nessun evento sportivo o porte chiuse fino all'8 marzo per l'Emilia Romagna

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 1 mar 2020 22:38 ~ ultimo agg. 2 mar 17:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nessun evento sportivo fino all’8 marzo per Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e per le province di Pesaro-Urbino e Savona, a meno che non si svolga a porte chiuse. È quanto stabilisce il nuovo decreto con le misure per il contenimento dei contagi da coronavirus firmato questa sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Si prospetta quindi un altro fine settimana senza sport per la Romagna.

Nessuna società sportiva di qualsiasi disciplina può allenarsi o giocare in presenza di pubblico fino all’8 marzo nelle zone indicate. In più, divieto di trasferta organizzata dei tifosi residenti nelle regioni e province indicate per assistere ad eventi e competizioni sportive che si svolgano nelle zone non interdette.

Restrizioni più strette per Lombardia e provincia di Piacenza, nelle quali è stato deciso di sospendere le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei “livelli essenziali di assistenza”), centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna