Indietro
menu
i furbetti della quarantena

"Mi rilasso all'aria aperta", ma il riposino sulla panchina gli costa una denuncia

In foto: Repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 21 mar 2020 12:48 ~ ultimo agg. 15:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ieri pomeriggio la polizia di Stato ha denunciato un 43enne rumeno che faceva un pisolino su una panchina del parco XXV Aprile a Rimini. Quando gli agenti gli hanno fatto presente che l’accesso ai parchi è vietato e che doveva tornarsene a casa, lo straniero ha risposto in tutta tranquillità che voleva rilassarsi all’aria aperta. Dopo averlo identificato, i poliziotti l’hanno obbligato a raccogliere le lattine di birra lasciate a terra insieme ad alcuni sacchetti e lo hanno allontanato.

Denuncia toccata anche ad un 66enne residente a Cesena fermato ieri, nel cuore della notte, da una pattuglia delle Volanti all’altezza del centro commerciale Le Befane. Alla richiesta di spiegazioni, l’uomo ha dichiarato sicuro: “Sto portando dei soldi ad un’amica che abita in via Ariosto. Purtroppo è rimasta senza e non sa come fare… è uno stato di necessità”. I poliziotti non sono stati dello stesso avviso e l’hanno denunciato per mancato rispetto delle norme anticontagio.

Altre notizie
di Redazione
l'annuncio del presidente Bonaccini

Test vaccini Oxford-AstraZeneca a Bologna e e Modena

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione