Indietro
menu
emergenza coronavirus

L'Ausl sospende l'attività chirurgica non urgente negli ospedali

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 7 mar 2020 16:20 ~ ultimo agg. 22:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Considerato il rapido evolversi del quadro epidemiologico del nuovo coronavirus, si informa la cittadinanza che, in via precauzionale e preventiva, nell’ottica di limitare i contatti al fine del massimo contenimento e dell’alleggerimento degli accessi agli ospedali, la Direzione aziendale ha deciso di attivare una sospensione dell’attività chirurgica non urgente e procrastinabile, così come di alcune attività ambulatoriali a loro volta non urgenti, in particolare alcune determinate tipologie di prestazioni (ad esempio odontoiatriche, di otorino, broncoscopiche…)”.

A comunicarlo è l’Ausl, che aggiunge: Con lo stesso fine si è deciso inoltre un rallentamento delle attività di screening oncologico per un periodo di due settimane. Tali misure sono già operative e l’Azienda si sta facendo parte diligente di avvertire tutti gli utenti che saranno poi ricontattati per la ricalendarizzazione della prestazione”.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna