Indietro
menu
Appello di Barcaiuolo (FdI)

Interrogazione in Regione: aiuti ai balneari esclusi dal Cura Italia

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 30 mar 2020 13:12 ~ ultimo agg. 15:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta Regionale sostenga il settore dell’industria balneare duramente colpito dall’emergenza coronavirus, anche chiedendo a governo e Parlamento di modificare il decreto “Cura Italia” in modo da permettere pure agli operatori balneari di usufruire dei benefici economici in esso contenuti. Questo l’appello del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Michele Barcaiuolo in una interrogazione presentata alla Giunta. L’esponente di minoranza evidenzia come a oggi “sussiste l’impossibilità da parte degli imprenditori balneari, in particolare dei pertinenziali, di utilizzare i benefici sanciti dal decreto Cura Italia, poiché tali benefici si riferiscono esclusivamente ai fabbricati di categoria C1, escludendo quelli balneari appartenenti alla categoria D8”. Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia rilancia così l’allarme avanzato nei giorni scorsi dal presidente del Sindacato italiano balneari, che ha evidenziato come “sia stato trascurato il lavoro di molte aziende che avevano già iniziato l’allestimento e la preparazione della spiaggia in vista delle aperture estive”. Da qui l’interrogazione di Barcaiuolo, che chiede alla Giunta “se la Regione intenda sollecitare una modifica al decreto al fine di includere tutte le categorie imprenditoriali” e se “intenda adottare misure a sostegno dell’imprenditoria balneare, eccellenza del nostro territorio fortemente colpita dall’attuale crisi economica”.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione