Indietro
menu
"Salute è prioritaria"

Il ministro conferma: nuova chiusura scuole, nessun motivo per lezioni a luglio

In foto: il ministro Azzolina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 27 mar 2020 16:22 ~ ultimo agg. 17:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Come ampiamente prevedibile, per le scuole “Sicuramente ci sarà una proroga, si andrà oltre la data del 3 aprile. L’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando sarà stra-certo e stra-sicuro che possono tornare: la salute è prioritaria”. Lo ha detto il ministro all’istruzione Lucia Azzolina in collegamento col programma Rai “La vita in diretta”.

Notizie sulla didattica a distanza a luglio non hanno alcun fondamento: significherebbe dire che il personale della scuola non sta lavorando e non è così. Se la didattica a distanza funziona come sta funzionando non c’è alcun motivo per andare a luglio o agosto: le strutture scolastiche non sono idonee tra l’altro”. A chi doveva essere rimandato, “si permetterà di recuperare gli apprendimenti, laddove fosse necessario. Sono decisioni che stiamo vagliando sulla base di quando e se si tornerà a scuola.

“Il ministero sta lavorando a un esame di Stato che possa tenere in considerazione il lavoro che i nostri studenti stanno facendo, senza nessuna penalizzazione rispetto al periodo drammatico che l’Italia sta vivendo”, ha assicurato il ministro.
Per quanto riguarda l’esame di maturità è già stata presa la decisione di comporre la commissione con i professori interni, “che gli studenti già conoscono”, e con un presidente di commissione esterno.
Notizie correlate
di Redazione