Indietro
menu
Riccione "pronta a vie legali"

Il DIG si sposta a Modena. Tosi: c'è contratto da far valere

In foto: il logo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 25 mar 2020 16:53 ~ ultimo agg. 17:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oltre a comunicare il posticipo della data vista l’emergenza Coronavirus, gli organizzatori del DIG Festival annunciano anche un cambio di sede: l’edizione 2020, si legge sul sito della manifestazione dedicata al giornalismo d’inchiesta, si terrà a Modena dall’8 all’11 ottobre 2020 (rispetto alla collocazione iniziale di metà giugno).

Ma il sindaco di Riccione Renata Tosi non intende chiudere così facilmente la questione: “Apprendo dai social che l’associazione DIG Awards dopo aver presentato al Comune di Riccione il progetto a dicembre scorso e l’Amministrazione averlo approvato sta programmando la propria iniziativa a Modena. Mi dispiace molto che si sia verificata un’incomprensione o disguido che si vuole chiamare con l’associazione che contatteremo subito per approfondire la questione. Siamo sicuri che gli organizzatori del DIG Awards sapranno dare in maniera puntuale le dovute spiegazioni. Allo stesso tempo, qualora ve ne fosse la necessità l’Amministrazione è pronta a citare in giudizio i responsabili per danni oltre che a far valere il contratto stipulato con il Comune di Riccione”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna