Indietro
menu
La certificazione

Emergenza virus. Ecco il modulo per gli spostamenti

In foto: il modulo
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 9 mar 2020 11:22 ~ ultimo agg. 10 mar 11:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Dpcm emanato dalla presidenza del Consiglio per contenere i contagi da coronavirus prevede il monitoraggio nelle “aree a contenimento rafforzato”, tra le quali figura anche la provincia di Rimini. Previste limitazioni agli spostamenti ma non un divieto assoluto come era per le zone rosse. Per potersi spostare per “esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute” è necessario presentare ai controlli una certificazione che attesti il motivo per derogare alla direttiva che prevede appunto di limitare il più possibile i movimenti. (modulo-autocertificazione-coronavirus (1)) 

Per andare incontro ai cittadini che non hanno il modulo le forze dell’ordine faranno compilare le certificazioni anche al momento del controllo.

Ecco il modulo: 

Ad eseguire i controlli saranno lungo le linee di comunicazione e le grandi infrastrutture gli agenti della Polizia stradale e lungo la viabilità ordinaria anche Carabinieri e Polizia locale. La Polizia ferroviaria, con la collaborazione del personale delle Ferrovie dello Stato, delle autorità sanitarie e della Protezione civile, si occuperà dei controlli su tutti i passeggeri in entrata e uscita dalle stazioni per eseguire le verifiche sullo stato di salute con i termoscanner.

Anche in stazione, come ai posti di blocco lungo le strade, per andare incontro ai cittadini che non hanno il modulo la Polizia ferroviaria farà compilare le certificazioni anche sul momento. Negli aeroporti infine saranno controllati i passeggeri in partenza e in arrivo e, anche in questo caso, sarà necessario esibire l’autocertificazione per muoversi dalle zone a contenimento rafforzato. Per i voli Schengen ed extra Schengen in partenza le autocertificazioni sono richieste solo per i residenti nelle “aree a contenimento rafforzato”; mentre in arrivo i passeggeri dovranno motivare lo scopo del viaggio.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO