Indietro
menu
Conte: non si ferma tutto

Decreto coronavirus, c'è il testo definitivo. Ora confronto a livello locale

In foto: Il premier Conte
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 8 mar 2020 09:58 ~ ultimo agg. 22:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione, residenza”. E’ questo il paragrafo introduttivo del DPCM firmato dal premier Conte per la Lombardia e altre 14 province tra cui quelle di Rimini e Pesaro-Urbino. Dove tra l’altro, dopo “evitare” non c’è più il termine “in modo assoluto” riportato nella bozza circolata sabato sera. Il decreto per le zone in questione ha validità fino al 3 aprile

Nella notte il premier, definendo impropria la definizione di “zona rossa”, ha cercato di chiarire: “Non è un “divieto assoluto”, “non si ferma tutto”, non si bloccano treni e aerei: sarà possibile muoversi per comprovate esigenze lavorative o per emergenze e motivi di salute. Ma  la polizia potrà fermare i cittadini e chiedere loro perché si stiano spostando in territori dove la crescita dei casi di contagio porta il governo a disporre misure mai così restrittive.

I bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 18 e durante l’apertura (possibile dalle 6 di mattina) garantire distanze di almeno un metro. Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, all’interno delle quali come in tutti gli esercizi vanno garantite le misure di sicurezza. Chiusura che non vale per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari. Confermata la sospensione delle attività didattiche e la chiusura di cinema, teatri, discoteche e altri luoghi di assembramento e la sospensione di tutte le attività e gli eventi pubblici.

continua su: https://www.fanpage.it/live/ultime-notizie-sul-coronavirus-in-italia-in-diretta-nuovo-decreto-chiuse-lombardia-e-14-province/12/
https://www.fanpage.it/

Il presidente della Provincia Riziero Santi fa sapere su Facebook: “Lo studieremo bene in Unità di crisi provinciale con il Prefetto e organizzeremo bene e insieme il da farsi. Abbiamo bisogno di confrontarci dicendo a tutti la stessa cosa”. Prevista una videoconferenza dei sindaci alle 15.

Il testo definitivo.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi