Indietro
menu
I numeri della Regione

Coronavirus. 69 i nuovi casi riminesi, tre i decessi

In foto: coronavirus
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 17 mar 2020 17:49 ~ ultimo agg. 18 mar 13:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oltre 150 contagi in due giorni, 578 in totale. La provincia di Rimini sta vivendo una vera e propria impennata di casi. Sono 69 quelli registrati oggi, a cui purtroppo vanno ad aggiungersi tre decessi: si tratta di una donna di 54 anni, con gravi patologie pregresse, e due uomini di 74 e 80 anni. Il numero complessivo di pazienti stroncati dal coronavirus sale così a 31. Dei nuovi positivi, 31 sono uomini e 33 donne. Trentasette sono ricoverati in ospedale, mentre gli altri 27 risultano a domicilio con sintomi leggeri. Sono 1.200 in tutto il Riminese i cittadini in isolamento domiciliare: di questa categoria fanno parte sia le persone ammalate sia quelle che hanno avuto contatti stretti con casi positivi accertati. L’Azienda sanitaria locale, infine, comunica che i pazienti usciti oggi dal periodo di quarantena sono 10. Al riguardo, il totale di coloro che hanno terminato l’isolamento senza più sintomi ha toccato quota 115.

In Emilia Romagna ci sono 478 casi in più (aumento del 13% rispetto al 16% di ieri): il totale arriva a 4.000. Sono 1.500 circa le persone in isolamento a casa perché con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi; quelle ricoverate in terapia intensiva sono invece 223 (26 in più rispetto a ieri ma manca il dato di Rimini). Cinquanta i nuovi decessi registrati in Regione, di cui 26 a Piacenza. Sono 134 le guarigioni, rispetto alle 88 di un giorno fa. Passano da 13.096 a 14.510 i campioni refertati.

Tra Rimini e Riccione sono 145 i nuovi posti letto allestiti in questi giorni per l’emergenza Covid-19, di cui 23 nei reparti di terapia intensiva. In totale in Regione sono stati allestiti 2.480 posti letto aggiuntivi, 2.111 ordinari e 369 di terapia intensiva.

“I numeri che diamo oggi sono il risultato dei contagi che si sono sviluppati due settimane fa. Tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima ci aspettiamo di vedere i primi effetti di questa segregazione alla quale siamo tutti costretti e per la quale io insisto tanto”, spiega il commissario regionale per l’emergenza Venturi.

A chi insinua che le autorità non diano tutti i numeri, Venturi risponde: “Siamo talmente trasparenti che a volte ci sbagliamo pure”, spiegando l’equivoco di ieri quando al momento della conferenza del pomeriggio non era stato chiarito che i 17 morti annunciati a Rimini erano riferiti all’arco di tre giorni.

La conferenza del commissario Sergio Venturi:

Pubblicato da Regione Emilia-Romagna su Martedì 17 marzo 2020

 

 

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Icaro Sport   
FOTO