Indietro
menu
A Maiolo

Sfrattato incendia il casale dove abitava. Carabinieri incastrano piromane

In foto: il casolare
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 13 feb 2020 15:26 ~ ultimo agg. 18:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lo avevano fermato per un controllo poco prima dell’incendio ed è stato da subito il primo sospettato per il rogo doloso che nel luglio scorso aveva distrutto un fabbricato rurale in fase di ristrutturazione a Boscara di Maiolo. I carabinieri hanno individuato e denunciato il piromane, un 41enne del luogo.

L’incendio notturno aveva provocato ingenti danni al piano terra del casale e fatto accorrere le squadre di Vigili del Fuoco e le pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Novafeltria. Il 41enne è stato incastrato grazie all’accortezza degli uomini dell’Arma che proprio quella notte lo avevano fermato per un controllo a Secchiano di Novafeltria e la presenza, a quell’ora della notte ed in quella località era risultata alquanto anomala.

L’uomo era stato anche immortalato dalle telecamere mentre si avvicinava ad un distributore di carburante e riempiva di benzina alcune bottiglie di plastica. Dalle verifiche gli uomini dell’arma hanno inoltre scoperto che l’uomo fino a pochi mesi prima viveva nel fabbricato, da cui era stato sfrattato.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi