Indietro
menu
il 14 giugno

Sarà alla fiera di Rimini la beatificazione di Sandra Sabattini

In foto: Sandra Sabattini
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 19 feb 2020 12:28 ~ ultimo agg. 20 feb 12:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.279
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La data, il 14 giugno la si sapeva da tempo, ora diventa ufficiale anche il luogo e l’orea per la beatificazione di Sandra Sabattini. Sarà in Fiera a Rimini nel pomeriggio alle 17. La scelta del luogo è motivata dal desiderio di accogliere al meglio le migliaia di fedeli che sono attesi, e dare la più ampia possibilità ai “fratellini” e alle “sorelline” (come le chiamava don Oreste) della APG23 in carrozzina o con handicap e disabilità fisiche di poter partecipare nella maniera migliore possibile a questa festa.

A dare la notizia con una lettera alla comunità diocesana è il Vescovo Francesco Lambiasi. Nella lettera traccia in maniera sintetica alcuni tratti del carisma della prossima Beata, e invita la Comunità a orientare e sostenere questi quattro mesi che separano dalla beatificazione come un cammino di avvicinamento utile e prezioso. “Ritengo che la figura di Sandra possa essere segnalata come icona credibile e attraente della santità della porta accanto, compresa da Papa Francesco come «la santità di quelli che vivono vicino a noi e sono un riflesso della presenza di Dio»”.
Per una santità del genere, ricorda il Vescovo Francesco in un altro passo della Lettera, “non occorrono esperienze eccezionali di impegno ascetico o di contemplazione mistica. Alla nostra cara Sandra è bastata la trama di una vita ordinaria, tessuta di fede viva, sostenuta da una preghiera intensa e diffusa. Una vita spesa nel lieto e fedele compimento del proprio dovere, punteggiata da piccoli gesti di un amore teso all’estremo, in una appassionata amicizia con Cristo «povero e servo», in un servizio generoso e infaticabile a favore dei poveri. Una volta incontrato Gesù personalmente, lei non ha più potuto fare a meno di amarlo, di puntare su di lui, di vivere per lui, nella Chiesa”.

Il Vescovo di Rimini nell’esprimere gioia piena per l’evento della beatificazione che segnerà in modo marcato e indelebile il cammino della Chiesa riminese, ringrazia la Parte Attrice della causa di beatificazione – l’APG23 – che si è pienamente coinvolta nella preparazione dell’evento, ed esprime cordiale riconoscenza al Clero, alle Comunità parrocchiali, alle Comunità di vita consacrata, alle varie Associazioni e Movimenti, al Gruppo promotore, alle Istituzioni pubbliche e ai tanti Volontari che si stanno dedicando a far conoscere la figura e il messaggio di Sandra, attraverso mostre, testimonianze e pubblicazioni.
Lo stesso mons. Lambiasi ha scritto un volume dedicato alla figura di Sandra, Scelgo te e basta. Vivere a braccia spalancate (edizioni ilPonte), un’opera che è più di una biografia e meglio di un romanzo, utile a comprendere l’avventura di questa “povera cristiana”.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
FOTO
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna