Indietro
mercoledì 25 novembre 2020
menu
Basket D

Rose&Crown Villanova. Bologna amara, contro lo Stefy Basket passo indietro

In foto: Tommaso Guiducci, top scorer (Foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 2 feb 2020 12:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie D – 18esima giornata
Audace Bomber Stefy Basket-Rose & Crown Villanova Tigers 78-64 (27-9, 41-30, 59-43)

AUDACE: Lamborghini Luca 6, Bonesi, Nicosia, Carasso, Marzioni 3, Franceschini 15, Skocaj 16, Cornale, Maldini 18, Falzetti 12, Cuozzo 8. All. Scandellari.

VILLANOVA: Bronzetti 8, Panzeri 6, Rossi M. 8, Buo 5, Semprini 2, Guiducci 16, Rossi A. 1, Campidelli, Calegari 2, Tomasi 14, Saccani 2, Bollini. All. Rustignoli.

Arbitri: Guizzardi e Placanica.

CRONACA E COMMENTO
Arriva una sconfitta per i Rose & Crown Villanova Tigers che cadono per 78-64 sul campo della Stefy Basket, al termine di una partita mai in discussione. Dopo le incoraggianti prove contro Pianoro e Russi, arriva un deciso passo indietro per i ragazzi di coach Rustignoli, che nella bella cornice del PalaSavena, partono subito con il piede sbagliato: l’equilibrio dura pochi minuti, finché le bombe di Panzeri e Bronzetti bastano per rispondere alle scorribande di Cuozzo nel pitturato. Poi, approfittando delle tante perse dei Villanoviani, dell’infortunio di capitan Saccani e di qualche viaggio in lunetta di troppo, i padroni di casa volano via, trascinati da Maldini, che in avvicinamento segna punti pesanti. Il parziale di 27-9 del 10’ ben fotografa l’andamento del primo quarto.

Nel secondo parziale, però, arriva la reazione degli ospiti che, sull’asse Tomasi-Michele Rossi, trovano punti importanti, ma soprattutto una quadratura difensiva che permette di limare il distacco, riportandolo sotto la doppia cifra. Stefy sembra in affanno, ma è dalla linea della carità che i bolognesi riescono a contenere l’onda, trovando liberi importanti ancora da Maldini e da Skocaj.

Dal -11 dell’intervallo, ci si aspetta dei Tigers più pimpanti, ma mentre in attacco Bronzetti prova a mettersi in ritmo, nella metà campo difensiva Stefy resta un rebus irrisolto, con Franceschini che si mette in ritmo, gettando secchiate di ghiaccio ad ogni tentativo ospite di accendersi.

L’ultimo quarto, di fatto, è puro garbage time: Falzetti e Franceschini martellano con continuità la retina in transizione, ma dall’altra parte è uno scatenato Tommaso Guiducci a rendere meno amaro il passivo.

“Le cause della sconfitta stanno sicuramente in un primo quarto pessimo, che ha subito compromesso il risultato, e in una prova difensiva insufficiente che, nei vari tentativi di rimonta, non ci ha mai permesso autenticamente di riaprire la questione, nonostante ce ne sia stata più volte la possibilità – analizza coach Valerio Rustignoli – . Sicuramente questo è un campo difficile per tutti, ma avevamo un’occasione che non abbiamo sfruttato. Ora dobbiamo resettare e trovare le chiavi giuste per ripartire di slancio: venerdì prossimo, contro la Pgs Welcome, sarà una partita importante e dobbiamo farci trovare pronti”.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport