Indietro
menu
vandali in azione

Rilevatore di velocità oscurato, ma la trovata è inutile

In foto: Il rilevatore di velocità con l'adesivo appiccicato su una delle due fessure
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 27 feb 2020 14:14 ~ ultimo agg. 28 feb 11:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ignoti sono entrati in azione nella notte e hanno oscurato con un adesivo una delle due mascherine del rilevatore di velocità di via Melucci, a Rimini, credendo di renderlo “innocuo”. Una trovata risultata, però, inutile, dal momento che quello non è un comune autovelox.

Forse non tutti non sanno che le classiche colonnine arancioni contengono all’interno un rilevatore di velocità che viene installato e rimosso di volta in volta dalla polizia Locale. Infatti se la pattuglia – che solitamente si apposta un centinaio di metri dopo la colonnina – non è presente, significa che all’interno manca il dispositivo. Quindi l’adesivo appiccicato su una delle due mascherine è del tutto inutile.

Inoltre, se anche all’interno vi fosse il rilevatore, l’adesivo, così come posizionato, oscurerebbe solo una delle due fessure lasciando libera l’altra, che potrebbe riprendere i veicoli in allontanamento che superano il limite consentito.

Notizie correlate