Indietro
sabato 4 aprile 2020
menu
Basket C Silver

Il Bellaria Basket espugna Correggio: terzo hurrà consecutivo

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 2 feb 2020 12:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pallacanestro Correggio-Bellaria Basket 64-71

IL TABELLINO
PALLACANESTRO CORREGGIO: Riccò Federico 12, Riccò Francesco 3, Messori, Morgotti 6, Guardasoni L. 18, Lavacchielli 10, Ferrari 7, Frilli 1, Beltrami, Conte, Guardasoni M. All. Stachezzini.

BELLARIA BASKET: Ferrari 10, Mazzotti 16, Cruz2, curi, Rossi 6, Giovanardi 10, Foiera 13, Montanari 3. All. Maghelli.

ARBITRI: Manzi di Ferrara e Cieri di Ravenna.

PARZIALI: 15-24, 27-36, 46-52.

NOTE: Usciti per 5 falli: Rossi, Giovanardi; Guardasoni L, Riccò. Tecnici: Riccò Francesco, Mazzotti, panchina del Bellaria. Antisportivo: Messori.

CRONACA E COMMENTO
Terza vittoria di fila per il Bellaria, che torna a sorridere in trasferta a distanza di oltre tre mesi (25 ottobre, colpaccio Rubiera). Il successo la squadra di Andrea Maghelli l’ha colto con merito sul parquet del Correggio, reduce da una striscia di otto vittorie in nove partite e ora nel mirino dei romagnoli (è a +2 in classifica), dopo aver condotto anche con 18 punti di vantaggio nel terzo quarto (27-45).

Nella prima parte del match non c’è stata partita. Bellaria ha preso subito in mano le redini con un Mazzotti stellare (tre triple di fila, 11 punti a fine primo quarto) fino a raggiungere il +14 (15-24). Nella seconda frazione stessa musica: Correggio è in serata no al tiro e Bellaria, privo di Sirena e di Berardi – fermato per un cavillo burocratico legato ad un precedente tesseramento – , gioca con entusiasmo e in scioltezza perforando anche la zona a cui si affida il coach reggiano per cercare di fermare l’onda ospite. In questa fase a fare la voce grossa è Foiera con otto punti, ancora una volta un leone – in campo per 40 minuti – mentre Gori firma il +16 con un tiro dalla lunetta (15-31). Un canestro di Riccò Federico e una bomba di Guardasoni L. rendono per i reggiani più dignitoso il passivo all’intervallo: 27-36 (12-12 il punteggio del quarto). È un campanello d’allarme.

LA RIPRESA. Anche nel terzo parziale Bellaria ha in mano l’inerzia del match: vola ancora sul +18 con Foiera (27-45), ma lentamente Correggio con Riccò Federico e Lavacchielli ricuce il gap prendendo coraggio con buoni canestri da fuori e da sotto. Mazzotti piazza un’altra bomba, ma non basta. Morale: 19-7 il break per Correggio – è di 19-16 il punteggio del terzo parziale – con la partita che si riapre clamorosamente: 46-52. Il Bellaria si trova all’angolo (Rossi va fuori per 5 falli e poi toccherà a Giovanardi), si becca due falli tecnici, e viene raggiunto
sul 57-57 a 4’23” dalla fine e poi superato 64-62 a 1’55” dalla fine nonostante un super Ferrari, che pur non al meglio realizza dieci punti di fila. È proprio il play guardia con un tiro libero e una palla recuperata trasformata in un contropiede vincente a regalare il sorpasso (64-65). Il Ferrari del Correggio sbaglia, Cruz commette fallo in attacco, poi è Messori a commettere un fallo antisportivo con Gori che va in lunetta firmando il 64-67. Correggio ricorre al fallo sistematico con 10” da giocare, ma la sorte è ormai segnata. Foiera infila altri due liberi e poi ancora Mazzotti. Finale 64-71.

Ora il Bellaria è sempre più vicino alla salvezza e a -2 dal quinto posto e nel prossimo turno (sabato, 20.30) affronta la SG Fortitudo che l’appaia a 20 punti in classifica.

Molto soddisfatto a fine gara il coach Andrea Maghelli: “È la terza vittoria di fila arrivata al termine di una partita dura, al cospetto di una delle squadre più in forma. Abbiamo iniziato bene, col giusto atteggiamento prendendo il largo; poi quando la partita è diventata molto fisica abbiamo sofferto il loro ritorno, eppure pur gravati dai falli, con Correggio che ad un certo punto aveva in mano l’inerzia del match, abbiamo trovato le energie fisiche e mentali per rispondere colpo su colpo e mantenere freddezza e lucidità. Faccio i complimenti alla miei ragazzi, sono stati tutti encomiabili”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna